30/11/2017

Da sempre, tutti gli smartphone di Xiaomi sono dotati di un'interfaccia propria che si basa su Android. Da poco tempo, però è stata annunciato un aggiornamento di tutti gli smartphone al più recente MIUI 9. Lo smartphone Xiaomi Mi A1 sarebbe dunque il primo smartphone di Xiaomi senza un'interfaccia propria. Noi lo abbiamo testato e abbiamo cercato di scoprire le sue caratteristiche. Se anche voi volete saperne di più su questo dispositivo, continuate a leggere la nostra recensione!

Dati tecnici

  • Display: IPS LC da 5,5" da 1920×1080p, densità di pixel 403 ppi
  • Processore: Qualcomm Snapdragon 625, Octa-Core Cortex-A53 2.0 GHz
  • Chip grafico: Qualcomm Adreno 506 @ 650MHz
  • RAM: 4 GB LPDDR3 Single-Channel @ 933MHz
  • Memoria interna: 64 GB, estendibile fino a 128 GB
  • Fotocamera principale: Dual 12 MP con diaframma da f/2.2 o f/2.6 & Dual Tone Flash
  • Fotocamera frontale: 5 MP coon diaframma f/2.0 e video 1080p
  • Batteria: 3.080 mAh
  • Connettività: Wi-Fi AC, banda LTE 20, BT 4.2, GPS/GLONASS/BDS, Hybrid-SIM
  • Caratteristiche: USB Typ-C, sensore impronte digitali, jack cuffie, sensore infrarossi
  • Sistema operativo: Android One 7.1.1 (Nougat)
  • Dimensioni/Peso: 155,4 × 75,8 × 7,3 mm / 165 g
  • Rilascio: 16 settembre 2017

Il Mi A1 è stato immesso nel mercato con Android One, vale a dire una versione molto minimalista e soprattutto recente. Per questo motivo, anche il gigante di internete, Google, pubblicizza molto questo articolo. Ciò è dovuto principalmente alla poca conoscenza del sistema operativo, poiché inizialmente è stato concepito per il mercato indiano. Per questo motivo, la venditaà del Mi A1 ha avuto inizio in India per poi continuare in 13 paesi del mondo.

Google ha annucniato inoltre che il Mi A1 avrà a disposizione Android Oreo entro la fine dell'anno.

Hardware 

Il Xiaomi Mi A1 viene paragonato all'iPhone 7 Plus non solo dal punto di vista estetico ma anche per le sue caratteristiche tecniche. Lo smartphone ha un display di 5,5 pollici e dispone di una risoluzione di Full HD 1080p. Come processore troviamo un Qualcomm Snapdragon 625. Una RAM da 4 GB e una memoria di 64 GB garantiscono l'esecuzione di lavori rapidi e spazio sufficiente. È stata inserita una fotocamera dual lens da 12 megapixel con un doppio zoom ottico. Da questo è chiaro che il Xiaomi Mi A1 è identico al Xiaomi Mi 5X per quanto riguarda l'hardware.

Fotocamera dual lens 

In molti smartphone di produzione cinese, la fotocamera dual lens è solo un espediente in più e non apporta un vero e proprio valore aggiuntivo. I due sensori hanno una risoluzione da 12 megapixel e rilasciano bei scatti. Ecco un paio di foto del nostro test:

Un Xiaomi senza MIUI 

Oltre al fatto che il Mi A1 è dotato della banda LTE 20, l'unica differenza riguarda il sistema operativo perché altrimenti gli smartphone Xiaomi con il proprio sistema operativo MIUI. Dopo un piccolo aggiornamento il nostro smartphone del test è con Android 7.1.2. Le uniche applicazione al di fuori di Android sono due app di Xiaomi: telecomando Mi e la App Xiaomi Feedback. Google Play Store e altre applicazioni di Google sono pre-installate.

Conclusione 

Il Xiaomi Mi A1 è molto simile al Xiaomi Mi 5X. Questa versione si distingue dall'altra per il sistema oeprativo e per la banda LTE 20, molto interessante per il mercato europeo. In generale, questo smaryphone ci è piaciuto molto e non è male per questo prezzo. La lavorazione, la fotocamera e il sistema operativo sono convincenti e a un prezzo decente si ottiene uno smartphone dalle buone caratteristiche.

Vi è piaciuto questo articolo? Seguiteci anche su Facebook per non perdere gli ultimi articoli di PandaCheck! ;-)

Vedi il gadget »

« Post precedente Post successivo »