Notice! Do you want to check out our English website?
17/04/2018

Dopo il Vernee MIX e il MIX 2 la casa produttrice cinese porta sul mercato la serie X. Si tratta infatti dell'ultima frontiera di smartphone dotati di potente batteria. Infatti, grazie al display senza bordi da 6 pollici e la batteria da 6.200 mAh, questo dispositivo è in diretta concorrenza con l'UleFone Power 3. Riusciranno a convincerci le quattro fotocamere? E cosa sappiamo della sicurezza del riconoscimento del volto? Noi abbiamo testao la versione con 6 GB di RAM e 128 GB di memoria. Se anche voi volete saperne di più sul Vernee X / X1, non perdetevi la nostra recensione!

 

Dati tecnici

  • Display: 6 pollici 2160 x 1080p FHD+ LCD con 402 PPI
  • Processore: Helio P23 Octa-Core @2,5 GHz & 1,5 GHz
  • Chip grafico: ARM Mali-G71-MP2 @ 770 MHz
  • RAM: 4 GB / 6 GB Dual Channel @ 1.500 MHz
  • Memoria interna: 64 GB / 128 GB eMMC 5.1 (estendibile)
  • Fotocamera principale: 13 MP Sony IMX258 + 5 MP con diaframma ƒ/2.0 & Dual-LED
  • Fotocamera frobtale: dual camera: 8 MP + 5 MP con diaframma f/2.8 & Selfie-LED
  • Batteria: 6.200 mAh con Pump Express Plus Quick Charge
  • Connettività: banda LTE 20, 5GHz WLAN, BT 4.0, GPS, Hybrid-SIM
  • Caratteristiche: riconoscimento volto, sensore di impronte digitali, modalità Ritratto
  • Sistema operativo: Android 7.1.1 con interfaccia VOS 1.0
  • Dimensioni/peso: 159,5 x 76 x 9,8 mm / 201 g in blu e nero

Vernee X1: Special Edition per multitasker

Dopo il successo del Vernee X, la casa produttrice ha immesso sul mercato l'X1. Si tratta infatti di uno smartphone con un piccolo aggiornamento relativo alla RAM, vale a dire da 4 a 6 GB. Anche la performance multitasking e la velocità generale del sistema sono state migliorate.

Design e fabbricazione

Con una dimensione di 159,5 x 76 x 9,8 mm il Vernee X non è un cellulare piccolo o sottile, ma se si pensa alla potenza della batteria i 9,8 mm di spessore vanno bene. Il materiale utilizzato qui è il policarbonato.

 

Le antenne si adattano al colore dello smartphone; il sensore di impronte digitalu e l'alloggimanto della fotocamera si adattano bene al design generale. Con un peso di 201 g e la fabbricazione senza difetti, il Vernee X fa una buona impressione. I tasti del volume e il pulsante di accensione si trovano entrambi sul lato destro, mantre sul lato sinitro vi è lo slot per la Hybrid SIM.

 

Display

Il display di 6 pollici ha una proporzione di 18:9 (2:1), una risoluzione di 2160 x 1080 p e di conseguenza una densità di pixel di 402 PPI. I bordi superiore e inferiore sono proporzionati; i colori dello schermo non sono molto intensi da impostazione predefinita, ma si possono personalizzare grazie a MiraVision.

 

La luminosità è abbastanza adeguata anche contro la luce solare diretta. Il touchscreen reagisce in modo molto rapido e affidabile a tutti gli input. Anche il rivestimento costituisce un ottimo punto perché le impronte delle dita non rimangono.

Performance

All'interno viene utilizzato l'apprezzatissimo Helio P23 di MediaTek. Il processore da 16 nanometri funziona con otto core ARM Cortex A53, di cui la metà ha una frequenza di clock di 1,5 GHz e gli altri di 2,0 GHz. La RAM può essere di 4 GB o 6 GB LPDDR4X in combinazione con una memoria di massa eMMC 5.1 da 64 o 128 GB.

Risultati del test di benchmark

I risultati del test di benchmark riflettono la buona prestazione del Vernee X.

 

Sistema operativo

Il Vernee X è dotato al momento di Android 7.1.1, ma è stato già annunciato un aggiornamento a 8.0 Oreo. Tramite Android vi è inoltre VerneeOS (VOS 1.0), che non presenta alcuna modifica. Ecco le uniche caratteristiche aggiuntive:

  • cambiare i tasti on-screen e nascondere la barra di navigazione
  • premere due volte velocemente il pulsante di accensione per avviare la fotocamera
  • screenshot con tre dita
  • nella schermata home passare il dito verso il basso per visualizzare le notifiche

Si tratta comunue di funzioni utili. Abbiamo riscontrato un problema di software nelle notifiche che a volte vengono mostrate dopo aver aperto la App.

 

Fotocamera

Vernee punta su quattro fotocamere per consentire la modalità Ritratto in entrambi i lati. Nella pagina del produttore i dato sui megapixel della fotocamera sono però contraddittori. In realtà la fotocamera principale è dotata di un sensore Sony IMX258 da 13 MP con un diaframma ƒ/2.0 e un flash dual LED. La fotocamera secondaria ha 5 megapixel e viene utilizzata per la modalità Ritratto. L'aspetto positivo è che è stata integrata una buona fotocamera, l'aspetto negativo riguarda soprattutto il fatto che le foto Ritratto sono inutilizzabili.

 

Fotocamera principale

Con buona luce e scatti vicini il Vernee X riesce a convincere, fornendo bei colori e dettagli. Per scatti di paesaggi o comunque di oggetti lontani la nitidezza ne risente. I veri difetti emergono in modalità HDR e nella fotogrfia low light. I video hanno una risoluzione massima di 1080P.

Modalità HDR
 
 

Fotocamera frontale/selfie

Le fotocamere frontali si trovano a destra e sono rispettivamente di 8 MP (diaframma f/2.8) e 5 MP. Con la fotocamera principale si riescono a scattare foto utilizzabili, ma solo se le condizioni di luce sono buone. I video vengono girati massimo a 480P. Anche qui la modalità Ritratto non è ottima.

 

Batteria e durata

Grazie alla batteria da 6.200 mAh la durata media è di 12 ore. Nel test della batteria PCMark Work 2.0 ha avuto una durata di 14 ore e 35 minuti con una luminosità impostata al 50%. Questo risultato si riflette anche nella realtà, dove la batteria ha una durata di due giorni pieni con un utilizzo normale. Durante la ricarica viene utilizzata la tecnologia Plus MediaTek PumpExpress che consente di ricaricare da 0% a 90% in due ore.

Connettività

Sono abbastanza soddisfatto di questo aspetto nell'X. La banda LTE 20 assicura internet mobile dappertutto e le telefonate avvengono senza problemi. Anche la ricezione GPS e Bluetooth convincono. Purtroppo WLAN AC non è supportata, ma in compenso la frequenza 5GHz con WLAN 802.11n.

 

L'audio viene emesso dall'altoparlante mono in basso a destra. L'entrata jack per gli auricolari non è presente, e purtroppo si devono utilizzare gli auricolari USB-C o l'adattatore in dotazione.

Opzioni aggiuntive e accessori

Sia il LED delle notifiche sia il sensore di impronte digitali funzionano come mi aspettavo. Il sensore è inserito ben in profondità sul retro e quindi facilmente raggiungibile. Inoltre reagisce in modo affidabile e rapido.

 

Un'ulteriore opzione è Face Unlock, che si configura bene. Tuttavia, questa funzione non può essere utilizzata contemporaneamente al sensore di impronte digitali. Secondo me, si tratta di una limitazione insensata. Inoltre, durante il test il mio volte non è stato riconosciuto nonostante diversi tentativi. Peccato!

Gli accessori in dotazione sono adeguati: troviamo infatti due pellicole protettive in plastica (una è pre-installata), una custodia di silicone, il caricabatterie e il cavo di carica e l'adattatore per la presa jack.

 

Conclusione

La fabbricazione e il design del Vernee X sono eccezionali, il display è solido e abbastanza luminoso. Anche il software non è affatto male e si attende un suo aggiornamento, con il quale si spera che Face Unlock diventi utilizzabile. La modalità Ritratto invece rappresenta un aspetto negativo. Le fotocamere normali invece convincono e scattano buone foto, ma solo se le condizioni di luce sono buone. Sulle prestazioni non ci sono critiche da fare se si utilizza la variante da 4 GB visto che i 6 GB non vengono sfruttati. Infine, la batteria non è niente male. Se siete alla ricerca di uno smartphone con una buona fotocamera e un display grande, vi consiglio la versione più piccola per circa 140€. Se però avete bisogno di 6 GB di RAM, allora è meglio dare un'occhiata all'UleFone Power 3.

Vi è piaciuto questo articolo? Seguiteci anche su Facebook per non perdere gli ultimi articoli di PandaCheck! ;-)

Vedi il gadget »

« Post precedente Post successivo »