27/09/2017

Con il Gemini Pro UleFone immette sul mercato un ulteriore smartphone. Si tratta di un dispositivo che si contraddistingue per la buona performance e anche perché la fotocamera emerge rispetto alla media delle fotocamere dei comuni smartphone. Lo smartphone presenta inoltre molte altre caratteristiche interessanti così come aspetti negativi, che abbiamo scoperto durante il test. Se anche voi volete saperne di più sullo smartphone Gemini Pro, continuate a leggere la nostra recensione!

Se ordinate con TomTop inviate un messagio durante la fase di ordinazione: "Please send by Europa Express to get Free Taxes". TomTop ci ha assicurato che si farà carico delle tassa.

Dati tecnici 

  • Display: 5,5 pollici FullHD LPTS LC (401 PPI) con Gorilla Glass 3
  • Processore: MediaTek Helio X27 Deca Core (2,6 & 2 & 1,6 GHz)
  • Chip grafico: ARM Mali-T880 MP4 @ 800 MHz
  • RAM: 4GB LPDDR3 Dual Channel @ 800 MHz
  • Memoria interna: 64 GB eMMC 5.1 (scheda SD fino a 256 GB)
  • Fotocamera principale: Dual Sony IMX258 13 MP (RGB & Mono) con diaframma f/2.0 & Two Tone Flash
  • Fotocamera frontale: 8 MP (13 MP) con luce LED Selfie
  • Batteria: 3.680 mAh con MediaTek PumpExpress 2.0
  • Connettività: banda LTE 20, Wi-Fi AC, BT 4.1, GPS/GLONASS/BDS, Hybrid SIM
  • Caratteristiche: sensore impronte digitali, USB tipo C, jack cuffie, notifiche LED
  • Sistema operativo: Android 7.1.1
  • Dimensioni/peso: 155 x 76,9 x 8,45 mm / 181 g

Design e lavorazione 

Un alloggiamento Unibody in metallo incontra un dispaly protetto da Gorilla Glass 3 con bordi "normali". Il design utilizzato nel Gemini Pro è molto familiare. Essendo nell'anno degli smartphone "senza bordo", questo cellulare risulta poco interessante dal punto di vista del design. La scelta dei colori però risulta piuttosto insolita, in quanto UleFone ha puntato su un rosso vistoso. Questo si contraddistingue dalla massa di smartphone grigi e neri e devo dire che mi piace.

Non ci sono difetti o irregolarità relative alla lavorazione e lo slot per la SIM non traballa. I lati sono ben rifiniti e di conseguenza lo smartphone si tiene bene in mano. Nonostante il peso di 181 gr sia leggermente elevato, lo smartphne è abbastanza comodo, mentre le dimensioni di 155 x 76,9 x 8,45 mm rientrano nella media per uno smartphone da 5,5 pollici. Nel prossimo cellulare Ulefone dovrebbe provare a progettare anche la fotocamera con l'alloggiamento.

Purtroppo tutti i tasti sono disposti sul lato destro e di conseguenza mi sono confuso più volte; si tratta però di una questione di gusti e abitudine. Il lettore di impronte digitali sotto al display è un tasto sensore. Non sono presenti altri tasti sensori a destra e a sinistra di questo, per cui ci si deve accontentare dei pulsanti on screen.

Poi si scopre che il sensore di impronte digitali nasconde un trucco: se lo si preme solo leggermente, funziona come tasto Indietro; se lo si preme a lungo, funziona come tasto Home. Manca quindi solo l'accesso all'ultima app aperta. Questa si può aprire con un gesto: basta un tocco sullo schermo con tre dita verso sinistra e appare. In questo modo, si può rinunciare del tutto ai tasti sullo schermo.

Display 

Il display LPTS LC da 5,5 pollici ha risoluzione Full-HD e quindi un'intensità di pixel di 401 PPI. È protetto da vetro Gorilla Glas 3. In dotazione troviamo anche due pellicole di protezione del display, di cui una è già applicata. La luminosità dello schermo è buona e per questo non ho avuto problemi anche con luce solare diretta. Infatti, è integrato un sensore luminoso che funziona in modo affidabile.

Caption

I colori non sono niente male, ma se si desidera avere un colore più intenso, è possibile personalizzare il display grazie a MiraVision. Per quanto riguarda i riflessi e le ditate, il display rientra nella media. Il touchscreen reagisce in modo rapido a tutti gli input. Solo la funzione "Double-tap-to-wake", secondo me, ci mette troppo ad attivarsi.

Prestazione 

All'interno del Gemini Pro si torva l'attuale processore MediaTek Helio X27 Deca Core con 2 core da 2,6 GHz, 4 da 2,0 GHz e 4 da 1,6 GHz. Si tratta di una CPU abbastanza potente, supportata da ARM Mali-T880 MP4 GPU da 800 Mhz. La RAM è di 4 Gigabyte, memoria LPDDR3 Dual Channel da 800 MHz. Purtroppo qui non si punta sulla memoria più rapida LPDDR3. Ciò è dovuto al fatto che Helio X27 non la supporta.

La memoria interna è di 64 GB, può essere però ampliata fino a 256 GB tramite scheda SD. Giochi leggeri, quali Clash Royale o Pokemon Go funzionano senza problemi, ma anche app più impegnative come Asphalt 8 non portano a errori. Tuttavia, dopo una sessione lunga di gioco (45-60 minuti) il cellulare si riscalda un po'.

Sistema operativo 

Come sistema operativo troviamo l'attuale Android 7.1.1 Nougat con il patch di sicurezza di maggio 2017. L'interfaccia è Stock Android, ampliata con un paio di funzioni utili. PlayStore è già installato.

Fotocamera 

UleFone ha integrato i sensori Dual Sony IMX258 da 13 megapixel e un diaframma da f/2.0. Uno dei due sensori è monocromatico; le fotocamere sono supportate da un flash Two Tone Quad, quindi quattro LED in due diverse tonalità. La stabilizzazione delle immagini purtroppo è solo elettronica, ma fa svolge comunque un buon lavoro.

Fotocamera principale 

Purtroppo le foto sono solo di media qualità. La app in sé si avvia molto rapidamente, offre molte caratteristiche ed è realizzata in modo chiaro. La messa a fuoco potrebbe essere un po' più rapida, ma va bene. La foto viene scattata rapidamente, a meno che non sia attivata la modalità HDR. Questa serve in situazioni con luce ridotta, ma ci mette tanto a scattare. È anche presente la modalità Bokeh, ma i risultati sono mediocri.

Fotocamera frontale/Selfie 

La fotocamera frontale ha una risoluzione di 8 MP auf. Inoltre, è anche integrata una luce selfie per una migliore illuminazione durante la notte. Come si può vedere sotto, la fotocamera frontale non è delle migliori.

Batteria e durata 

L'UleFone Gemini Pro dispone di una batteria da 3.680 mAh e quindi più piccola di quella dell'Umi Z (Pro) di soli 100 mAh. Secondo il rpoduttore, è possibile vedere video per 9 ore di seguito. Tuttavia nel PCMark Work 2.0 Battery Life Test arriva "soltanto" a 7 ore e 12 minuti, che è sempre un buon valore. Con la tecnologia MediaTek PumpExpress 2.0, si dovrebbe ricaricare in 1 ora e 20 minuti, ma nel mio test ci sono volute 2 ore.

Connettività: collegamenti e possibilità di connessioni 

Nel Gemini Pro troviamo quasi tutti gli standard che riguardano la connettività. È presente infatti la banda LTE 20 e il Wi-Fi AC. Per quanto riguarda il Bluetooth, è presenta "soltanto" la versione 4.1. Per la localizzazione sono supportati i tre grandi sistemi GPS, GLONASS e BDS.

Anche le due connessioni più importanti sono disponibili in questo dispositivo: USB tipo  C e l'entrata jack per le cuffie nella parte superiore. Si deve rinunciare purtroppo a NFC, un trasmettitore a infrarossi e altoprlante stereo. L'altoparlante mono si trova in basso a destra. Per via della sua posizione, si deve fare attenzione a non coprirlo con la mano. La qualità vocale è molto buona.

Extra e accessori 

Il dispositivo è dotato sia di notifica LED sia del sensore di impronte digitali. Il LED si trova a destra, accanto alla luce da selfie, mentre il sensore di impronte digitali si trova sotto al display. Questo funziona in modo piuttosto rapido (meno di 1 secondo).

Gli accessori in dotazione sono molti. Oltre al caricabatteria e al cavo di carica, troviamo una custodia colorata in similpelle, un supporto a dito, due pellicole protettive e un adattatore da USB C a micro USB.

Conclusione 

Con il Gemini Pro, UleFone mi ha sorpreso. Il design è generico, ma il rosso è molto alla moda e la lavorazione molto buona. Sono rimasto sorpreso dalle prestazioni quotidiane, ma sono piuttosto deluso dalla fotocamera perché è stata molto pubblicizzata come una delle caratteristiche principali.

In generale, posso dire di essere soddisfatto di questo smartphone e consiglio tutto il pacchetto per via dell'offerta relativa alle connessioni e agli accessori.

Vi è piaciuto questo articolo? Seguiteci anche su Facebook per non perdere gli ultimi articoli di PandaCheck! ;-)  

Vedi il gadget »

« Post precedente Post successivo »