30/08/2017

Lo smartphone MEIIGOO M1 è un dispositivo abbastanza nuovo, che è emerso sul mercato solo da poco tempo. Si tratta di uno smartphone di media classe con una RAM da 6 GB e un prezzo esclusivo di circa 160 €. Noi non potevamo certo non metterlo alla prova per scoprire i suoi aspetti positivi e negativi e per capire meglio se si tratta di uno smartphone che vale la pena acquistare. Se anche voi volete saperne di più sullo smartphone MEIIGOO M1, continuate a leggere la nostra recensione!

IMPORTANTE: se durante la fase di ordinazione scegliete Priority Line (Italy Express), GearBest si fa carico delle spese doganali e in questo modo non ci saranno altri costi da pagare. La spedizione dura in genere 14 giorni.

Dati tecnici 

  • Display: 5,5 Zoll Full HD, 2,5D, 400 ppi
  • Processore: Helio P20 MTK6757 octa core, 4 x 2,3 Ghz & 4 x 1,5 Ghz
  • Chip grafico: Mali T880
  • RAM: 6 GB LPDDR4X
  • Memoria interna: 64 GB, scheda micro SD fino a 128 GB
  • Fotocamera principale: 13 MP + 8 MP , f/2.2, flash Dual Tone con 4 LED
  • Fotocamera frontale: 8 MP
  • Batteria: 4.000 mAh
  • Connettività: LTE Band 1/3/7/20, Bluetooth 4.0, Dual Band WiFi, GPS
  • Caratteristiche: 3,5 mm jack, USB tipo C, notifiche LED, OTG, sensore impronte digitali
  • Sistema operativo: Android 7.0 Nougat
  • Dimensioni: 154,5 x 75,9 x 9,0 mm
  • Peso: 187,3 g
  • Rilascio: 05 luglio 2017

Design e lavorazione 

Il MEIGOO M1 è piuttosto classico e ha una dimensione di 15,4 x 7,6 x 0,9 cm e un peso di 187,3 g. Per via degli angoli arrotondati, la disposizione della fotocamera sul retro e le antenne, assomiglia molto a un iPhone. Tuttavia l'entrata jack da 3,5 mm si trova sul lato sinistro e non in basso accanto all'entrata USB tipo C. Gli unici tasti fisici sono quelli Home, che si trova in basso, nonché i pulsanti del volume e il tasto On/Off. Il pulsante Home è dotato di sensore di impronte digitali.

Lo smartphone si tiene bene in mano e sembra di ottima qualità per via del peso e del retro opaco. Il display è ben integrato alla scocca in metallo. L'unica cosa che non ci ha convinto è lo slot per la SIM perché traballa un po'.

La confezione è nera e il logo MEIIGOO argentato. Sul retro vengono indicate le cartteristiche principali sempre in color argento.

Display 

La scocca in metallo di 9 mm è collegata senza saldatura al display Full HD da 5,5 pollici. Ques'ultimo ha una risoluzione di 1920 x 1080 pixel e una densità di pixel di 400 ppi. Il produttore indica sulla confezione che il MEIGOO M1 è dotato di un vetro 3D, cosa che purtroppo non possiamo confermare. Per i vetri 3D sono un ottimo esempio i modelli Samsung Galaxy Edge. Nel caso del MEIIGOO M1 si tratta invece di un vetro 2,5D.

Il display offre un contrasto di 1400:1 e una saturazion del 96%. C'è anche il riflesso, che per fortuna non è molto fastidioso. Il display rappresenta i colori in modo bello e realistico. Anche il touchscreen fa una buona impressione: funziona senza problemi e reagisce velocemente. Il display riconosce persino dieci dita contemporaneamente.

Per la protezione del display il produttore fornisce una pellicola. Quest'ultima non è già applicata allo smartphone, ma è confezionata all'interno del pacco e può essere utilizzata come optional.

Prestazioni 

Il cuore dello smartphone è il processore octa core Helio P20 di MediaTek, che a differenza del suo predecessore, il P10, offre una prestazione migliore del 25%. A questo si aggiunge la Mali T880 GPU e una RAM LPDDR4X da 6 GB. In questo modo, lo smartphone offre abbastanza potenza per poter utilizzare giochi quali Vertigo Racing o Boom Beach. Per molti giochi è possibile sfruttare la memoria interna da 64 GB. Se non vi sembra abbastanza, potete sempre inserire una scheda SD da 128 GB.

Con Helio P20 MEIIGOO punta su un processore di media qualità. In questo modo, il prezzo può essere inferiore ai 200 €. Anche i risultati del test di benchmark mostrano che all'interno non vi è nulla che superi la qualità media.

Risultati del test di benchmark

I risultati mostrano che la prestazione in confronto ad altri smartphone è molto più alta della media. Quasi 60.000 punti in Antutu Benchmark non è un valore estramemente alto.

Sistema operativo 

Il M1 arriva con Android 7.0 già installato. All'interno troviamo già anche Google Play Store e altri prodotti Google. Per fortuna, la casa produttrice ha rinuciato a software superflui.

Gli unici tasti fisici si trovano sul lato destro. Per questo motivo, i tre soliti tasti di navigazione di Android sono integrati come optional sul touchscreen. Toccando lo schermo si attiva la barra di navigazione e con un movimento in basso a sinistra è possibile chiudere nuovamente il display. Se avete disattivato la barra, è possibile tornato alla Home utilizzando il tasto Home non fisico.

Fotocamera 

Con una dual camera e sensori rispettivamente da 13 e 8 megapixel, la fotocamera di MEIIGOO si presenta già molto bene. Anche le funzionalità della app della fotocamera si adattano bene. Oltre alla comuni modalità foto e video, sono disponibili anche le modalità panorama, Pro foto, bellezza volto e bokeh. Il diaframma offre un'intensità luminosa di f/2.2. La fotocamera frontale permette di scattare selfie con una risoluzione di 8 megapixel.

Fotocamera principale 

A essere sinceri, all'inizio non ero così impressionato dalla fotocamera, perché mi aspettavo qualcosa in più. Tuttavia una volta aver visto le foto, ne ero soddisfatto. In generale, trovo che l'intensità di colore sia troppo debole e alcune foto mancano di colore. Questo aspetto non emerge quando c'è bel tempo. In quel caso le immagini hanno una buona saturazione. La messa a fuoco automatica è abbastanza rapida.

In condizioni scarse di luce si nota che la fotocamera adatta il diaframma, il tempo di otturazione e l'ISO, perché reagisce più lentamente. In ogni caso, durante lo scatto è molto difficile mettere bene a fuoco e quindi le foto risulteranno un po' sfocate.

La modalità Bokeh dell'M1 purtroppo è solo una trovata in più e non è per niente soddisfacente.

Fotocamera frontale/ selfie 

Le funzionalità della fotocamera frontale sembrano un po' più discrete rispetto a quelle della fotocamera principale. Anche qui sono presenti le modalità foto, video e bellezza viso e inoltre un LED permanente per schiarire i selfie. Questi ultimi sono abbastanza buoni e anche ingrandendoli non si notano difetti. Un'aggiunta carina è che sono possibili le foto live. Anche la messa a fuoco automatica non è niente male.

In generale, la fotocamera da selfie mi convince di più rispetto alla fotocamera principale. Molto positivo trovo il LED così come la risoluzione da 8 megapixel.

Batteria e durata

Per una batteria non è solo importante la capacità, ma anche la prestazione. MEIIGOO punta su una batteria con una capacità di 4.000 mAh, non rimovibile e quindi non sostituibile. La durata con una lumonisotà media è di circa otto ore e mezza.

Il risultato è simile a quello dell'Honor 9, ma quest'ultimo ha una batteria "più piccola" e un display da 5,15 pollici. Inoltre, l'M1 non dispone di Quick Charge e di conseguenza lo smartphone ha bisogno di un po' di tempo per essere ricaricato.

Connettività: collegamenti e possibilità di connessione

La banda LTE 20 è presente. Inoltre, con l'ingresso USB tipo C viene impiegato il nuovo standard USB che in questo caso offre anche una funzione OTG. Questo significa che lo smartphone può essere utilizzato come powerbank oppure host ad esempio per una chiavetta USB. È possibile infatti ricaricare il dispositivo esterno, ma il cavo o un adattatore compatibile non sono in dotazione.

MEIIGOO non si avvale degli ultimi trend e inserisce nel dispositivo il classico ingresso da 3,5 e quindi addio cuffie. Il suono sarebbe potuto essere più forte, senza cuffie è un po' opaco e anche la qualità delle chiamate non è molto buona. 

Il dispositivo dispone delle comuni connessioni, quali Wi-Fi Dual Band WiFi e Bluetooth 4.0, ma anche GPS.

Accessori e optional 

MEIIGOO non inserisce nel suo dispositivo optional da urlo e punta solo sui comunissimi LED di notifica e il sensore di impronte digitali.

All'interno della confezione troviamo un cavo di carica, il caricabatterie USB, una spilla per la SIM, la pellicola protettiva per il display, un panno in microfibra e le istruzioni. Queste però sono solo in cinese. Un aspetto negativo secondo me sono le cuffie non in dotazione.

MEIIGOO M1: uno smartphone completo 

Dopo aver utilizzato il MEIIGOO M1 per un po' di giorni, la mia impressione generale è buona. È maneggevole, il multitasking facilita le attività quotidiane così come la rapidità del sensore di impronte digitali. Anche il moderno sistema operativo e il display Full HD convincono pienamente.

Ci sono però alcuni dettagli che non mi piacciono molto, come ad esempio la lavorazione dello slot per la SIM. Anche per quanto riguarda la telecamera, sarebbe stato possibile aggiungere qualche caratteristica in più per ottenere prestazioni migliori. 

 

Nonostante ciò, il MEIIGOO M1 è veramente uno smartphone completo per le attività quotidiane e per questo molto interessante per alcuni.

Aspetti positivi:

  • durata della batteria
  • sensore delle impronte digitali
  • fotocamera frontale

Aspetti negativi:

  • confezione
  • dual camera

Vi è piaciuto questo articolo? Seguiteci anche su Facebook per non perdere gli ultimi articoli di PandaCheck! ;-)

Vedi il gadget »

« Post precedente Post successivo »