31/08/2018

L'attesissimo successore del Redmi Note 4, il Redmi Note 5, sembra essere davvero all'altezza del predecessore e probabilmente anche migliore di questo. All'MWC 2018 abbiamo avuto l'onore di testare per un po' lo smartphone e ora lo abbiamo ampiamente messo alla prova anche nella versione globale. È lo smartphone migliore nella classe media? Abbiamo cercato di scorpirlo durante il nostro test. Se anche voi volete saperne di più, continuate a leggere la nostra recensione!

 
 

Xiaomi Redmi Note 5 (3/32 GB) Versione globale banda 20

disponibile su Banggood a 152,33€ (con codice sconto: 8BGXRRRN532) | su GearBest a 167,01€ | su Geekbuying a 167,94€

Xiaomi Redmi Note 5 (4/64 GB) Versione globale banda 20

disponibile su GearBest a 158,77€ (con codice sconto: GB$MPN) |su Geekbuying a 188,51€ | su Banggood a 186,79€

Xiaomi Redmi Note 5 (6/64 GB) senza banda 20

disponibile su Geekbuying per 221,93€ | su Banggood a 205,64€

Specifiche tecniche

Display da 5,99 pollici 18:9 Full-HD + (2160 x 1080 pixel) Display LC con @ 403 PPI
Processore: Snapdragon 636 @ 1.8 e 1.6 GHz, 8 core Qualcomm Kyro 260
Chip grafico; Qualcomm Adreno 509 @ 720 MHz
RAM: 3/4/6 GB LPDDR4X a 1.333 MHz
Memoria interna: 32/64 GB eMMC 5.1 (espandibile)
Fotocamera: Samsung S5K2L7 da 12 MP con ƒ/1.9 f-stop + 5 MP S5K5E8 f/2.0 doppia fotocamera
Fotocamera anteriore da 13 megapixel OV13855 con diaframma f/2.0 e luce autoalimentata a LED
Batteria: 4.000 mAh con 5V/2A-carica rapida
Connettività: AC WLAN, Bluetooth 5.0, Micro-USB, SIM ibrida, GPS
Caratteristiche: sensore di impronta digitale, sblocco frontale, jack da 3,5 mm, infrarossi
Sistema operativo: Android 8.1 Oreo con interfaccia MIUI 9.5 (patch di sicurezza marzo 2018)
Dimensioni/peso: 158,6 x 75,4 x 8,05 mm | 181 g

Il nuovo design Redmi

Nella sua quinta generazione, il design Redmi è ancora una volta un po' più moderno, elegante e stretto rispetto ai modelli precedenti. La parte anteriore, che consiste di bordi dello schermo più sottili nella parte superiore e inferiore, è accattivante. Non c'è spazio nella parte inferiore per i pulsanti sensibili al tocco, ma nella parte superiore per la fotocamera anteriore e il LED di notifica. Tipici sono anche gli angoli arrotondati, così come i lati arrotondati sul retro. Il display è arrotondato anche negli angoli, il che è diventata una tendenza l'anno scorso.

 

Xiaomi Redmi Note 5 è dotato di un LED IPS da 5,99 pollici, progettato nel consueto rapporto di aspetto 18:9 per il 2018. La risoluzione è di 2160 x 1080p con una densità di pixel di 403 ppi, come nel caso del Redmi 5 Plus. Il display è ad alto contrasto, luminoso e i 403 PPI sono sufficienti. Il touchscreen reagisce in modo molto affidabile e rapido e rileva fino a 10 dita contemporaneamente.

 

 

Dal lato anteriore, il Note 5 assomiglia molto al 5 Plus ed è difficile da distinguere a prima vista. Sul retro, tuttavia, è possibile vedere la doppia fotocamera e sapere che si tratta di un Note 5. La parte anteriore è di metallo (tranne in alto e in basso) e conferisce al Note 5 una sensazione di alta qualità. I tappi di plastica sulla parte superiore e inferiore sono per una migliore ricezione. Con dimensioni di 158,6 x 75,4 x 8,05 mm in media assoluta per smartphone da 6 pollici è ancora facile da gestire. Il peso superiore alla media di 181 g è dovuto alla grande batteria da 4.000 mAh.

 

 

I tasti sul lato destro sono anch'essi in metallo, non traballano e hanno un buon punto di pressione. La slot per SIM ibrida a sinistra si trova perfettamente nell'alloggiamento e non ha spazi. Tutto sommato, la visualizzazione e l'elaborazione sono ancora una volta molto buone, cossa non ci si può aspettare da ogni smartphone 160€.

Redmi Note 5 con nuovo processore e prestazioni elevate

Una grande differenza rispetto al predecessore e alla versione budget (5 Plus) è il nuovo processore. Qui, non viene utilizzato il processore Snapdragon 625 del 2016, ma il nuovo processore Snapdragon 636. Grazie ai 260 core di Qualcomm Kryo, eroga il 40% in più di potenza rispetto ai 630. La frequenza di clock per ogni cluster a 4 core è di 1,8 GHz e 1,6 GHz. In combinazione con 4 GB di RAM e 64 GB di memoria si ha quindi un forte dispositivo di classe media. È anche interessante notare che è disponibile una versione con 6 GB di RAM. La memoria interna rimane di 64 GB anche in questa versione.

 

Durante l'utilizzo quotidiano il Redmi si comporta in modo molto rapido e affidabile. Soprattutto nel confronto diretto con il Note 4 oil 5 Plus, il nuovo processore è evidente. La memoria di massa è sufficientemente veloce con 209 MB/s di velocità di lettura e 229 MB/s di velocità di scrittura e la memoria principale fornisce anche buone velocità di trasferimento con 5,8 GB/s.

Ultimo Android 8.1 Oreo con MIUI 9.5

La versione globale del Note 5 viene fornita con il software MIUI 9.5 preinstallato. Questo è basato su Android 8.1 Oreo e attualmente include l'aggiornamento della sicurezza di maggio 2018. Questo è un fatto particolarmente interessante, dal momento che una ROM globale della MIUI di Xiaomi di solito richiede un po' di tempo o non appare affatto.

 

La differenza tra la versione globale e quella cinese risiede nei servizi Google preinstallati (Play Store, ecc.), nelle possibili lingue di sistema e nell'inesistente Bloatware cinese.

 

 

Nuovi sono i cosiddetti gesti a schermo intero, che sono fortemente "ispirati" a iPhone X. Attivando questo controllo del movimento, i tre tasti di navigazione classici scompaiono. Passare da un'app all'altra è però molto più veloce con i tasti classici. Personalmente, non cambierò per il momento, ma è bello avere questa opzione.

Fotocamera a doppia lente con design da iPhone

La serie Redmi è equipaggiata per la prima volta con una fotocamera a doppio obiettivo. Un sensore da 12 megapixel e un sensore da 5 megapixel dovrebbero fornire immagini bellissime. Tuttavia, Xiaomi dispone le telecamere in modo diverso rispetto a come previsto inizialmente. I due sensori si trovano verticalmente l'uno sopra l'altro e anche all'esterno del retro, come nel caso dell'iPhone X. Il diaframma del sensore principale da 12 MP è ƒ/1.9. Si vociferava inoltre che la fotocamera supportasse anche l'intelligenza artificiale, ma non è vero.

 

La doppia fotocamera offre colori naturali e buoni ritratti

Nel complesso, i dettagli, la nitidezza e il contrasto sono corretti. Anche i colori sono naturali e vengono catturati ancora meglio dalla modalità automatica HDR. Fortunatamente, il ritardo di attivazione in modalità HDR è limitato, quindi è sempre possibile lasciarlo impostato su "Auto". Solo se si va un po' oltre, si vede che non è possibile riconoscere i dettagli più piccoli.

Foto ritratto niente male.
La modalità automatica HDR (a sinistra) offre immagini ancora più fedeli

Telecamera anteriore con selfie sorprendentemente buoni

La fotocamera anteriore offre una risoluzione di 13 megapixel con un diaframma f/2.0 e una risoluzione di 20 megapixel. La fotocamera anteriore può anche fare selfie-ritratti, anche se è disponibile solo una fotocamera. Qui, secondo Xiaomi, AI è usato per calcolare la profondità di campo. Non importa come lo fanno, lo fanno sorprendentemente bene.

 

Due giorni di funzionamento senza problemi

È inclusa una batteria con una capacità di 4.000 mAh. Purtroppo, la batteria è alimentata da un connettore micro-USB sul lato inferiore. La leggendaria durata della batteria nei predecessori era uno dei motivi di acquisto. Una capacità altrettanto grande e una CPU altrettanto efficiente ci hanno dato la speranza che la durata della batteria del Redmi Note 5 fosse altrettanto buona!

La porta micro-USB è obsoleta e in realtà non ha nulla a che fare nel Note 5.

Nel test della batteria abbiamo raggiunto un tempo di funzionamento di 12 ore e 47 minuti a metà luminosità. In pratica, questo significa che è possibile fare due giorni senza ricarica. La ricarica dallo 0% al 90% ha richiesto circa 2 ore con il caricabatterie 5V2A in dotazione. Con un caricabatterie Quick Charge 3.0 adatto, ci vogliono 20 minuti in meno.

Micro-USB come unico punto critico

La versione globale da noi testata supporta anche la banda 20 LTE. Ciò garantisce una buona copertura di rete anche nelle zone rurali. La ricezione era media nel test, quindi non molto buona, ma neanche male. Grazie a un buon auricolare e microfoni, la telefonia ha funzionato senza problemi ed entrambe le parti sono state in grado di capirsi bene.

 

Specialmente per la classe media, il supporto per ac-WLAN e Bluetooth 5.0 fornisce un'ottima velocità WLAN di 102 Mbps e un'ampia portata Bluetooth. La ricezione GPS all'aperto è anche accurata fino a 3-4 metri e il 3D Fix è veloce. All'interno il Note 5 ha bisogno di un po' più di temppo, ma poi trova la posizione in modo affidabile.

Osservando il lato inferiore, si rimane sia soddisfatti sia delusi. Da un lato, c'è la connessione per le cuffie sempre più rara. D'altra parte, una porta micro-USB obsoleta. Avrei davvero voluto l'USB-C qui, dato che il collegamento sta diventando sempre più uno standard. 

 

Face Unlock presente ma lento

Per utilizzare questa funzione non dovete impostare la vostra regione, ma è sufficiente impostare la regione India. Purtroppo, Face Unlock è un po' lento, ma sempre meglio di non averlo. È quindi possibile utilizzare il riconoscimento dei volti contemporaneamente al sensore di impronte digitali, in modo da avere sempre una scelta. 

Fortunatamente, il sensore di impronte digitali è anche molto veloce e affidabile. Grazie alla posizione centrale sul retro e al bordo trasparente, può essere facilmente raggiunto. Una bella caratteristica aggiuntiva è il trasmettitore a infrarossi in alto. Questo ha funzionato direttamente e senza problemi con l'applicazione Mi Remote sulla nostra TV Samsung. Anche il LED di notifica sulla parte anteriore destra funziona come previsto.

Il volume di fornitura è abbastanza standard, tranne che per la custodia in silicone.

Conclusione

Xiaomi Redmi Note 5 conquista il trono della classe media! Grazie al processore Snapdragon 636, il Note 5 funziona ancora meglio del suo predecessore. Il design è semplice ma bello e la lavorazione è senza errori. La nuova doppia fotocamera è particolarmente impressionante in condizioni di buona luce e anche i selfie sono state notevolmente migliorati. 

La dimensione dell'alloggiamento è la stessa del Redmi 5 Plus; certamente un criterio di esclusione per alcuni di voi! Tuttavia, c'è anche spazio per una batteria di grandi dimensioni che può facilmente durare due giorni. L'unica cosa veramente negativa per me è il vecchio collegamento micro-USB. Chi può trascurare questo errore, ha un ottimo dispositivo per circa 160€ (3GB/32GB) e/o 180€ (4GB/64GB).

Vi è piaciuto questo articolo? Seguiteci anche su Facebook per non perdere gli ultimi articoli di PandaCheck! ;-) 

Vedi il gadget »  

« Post precedente Post successivo »