22/06/2018
  • Xiaomi Mi Band 3 è stato rilasciato di recente e naturalmente tutti i negozi online si battono per offrire il miglior prezzo. Se questo nuovo fitness tracker di Xiaomi può avere lo stesso incredibile successo del modello precedente, lo decidete sempre voi. Noi lo abbiamo sottoposto a un test approfondito per scoprire le sue caratteristiche e ovviamente non è mancato il paragone diretto con il Xiaomi Mi Band 2. Se anche voi volete saperne di più, continuate a leggere la nostra recensione!

 

 

Dati tecnici

  • Nome: Xiaomi Mi Band 3
  • Display: OLED da 0,78 pollici (128 x 80)
  • Connessione: Bluetooth 4.2
  • Batteria: 110 mAh, standby fino a 20 giorni
  • Funzioni: conta-passi, monitoraggio del sonno, cardiofrequenzimetro, sveglia, promemoria messaggi, accettazione chiamate; 2a versione con NFC
  • Peso/Dimensioni: 18,5 g (con cinghia) / 17,9 x 46,9 x 12 mm (tracker), regolazione cinghia 155 - 216 mm

 

Nuovo display touchscreen

Xiaomi non cambia molto nel design e rimane fedele al concetto di base. Tuttavia, vi sono alcuni piccoli cambiamenti. Prima di tutto, si nota che il nuovo braccialetto per il fitness ha un display più grande. Il display OLED ora misura 0,78 pollici e ha una risoluzione di 128 x 80 pixel. Tuttavia, non è stato trasformato in un display a colori, ma almeno un touch screen! Il modello precedente aveva una diagonale di visualizzazione di soli 0,42 pollici e lo schermo non era sensibile al tatto.

 

Il nuovo modello si compone anche di due parti: il vero e proprio fitness tracker e la cinghia. In questo modo è possibile caricare il tracker, ma anche cambiare la cinghia facilmente. Il braccialetto emerge dall'elastico e ha il vetro piegato. È molto più fisso nel bracciale, ma può essere più sensibile ai graffi e simili vista la sporgenza. Grazie al nuovo design e alle dimensioni, il Mi Band 3 è naturalmente un po' più accattivante. Mentre il Mi Band 2 è disponibile solo in nero, lquesto nuovo modello è disponibile in altri colori. Oltre al nero, il Xiaomi Mi Band 3 è disponibile anche in rosso e blu scuro.

 

Già prima della presentazione ufficiale, le informazioni sul display touch erano note e si sono dimostrate veritiere. Passando il dito in verticale sul display, è possibile passare da una funzione all'altra. Ad esempio, se ci sono notifiche, meteo, frequenza cardiaca e lo stato (passi, ecc.). Per le previsioni meteo o le notifiche, passando il dito in orizzontale può portare al giorno successivo o alla notifica. Tuttavia, il pulsante sensibile al tocco (Nel Mi Band 3 sotto lo schermo) non viene rimosso. Questo serve sempre come pulsante "Indietro" e può eseguire alcune azioni, come avviare e arrestare il cronometro o rifiutare una chiamata, premendolo a lungo.

 

Novità: pagamento senza contanti, rating ATM 5 e previsioni meteo

Oltre al design leggermente modificato, il braccialetto per il fitness ha anche più funzioni rispetto al suo predecessore. Ora è possibile utilizzare un cronometro direttamente sul Mi Band e visualizzare il meteo attuale e dei prossimi due giorni. Particolarmente interessante per il mercato asiatico e cinese è che ci sarà una seconda versione del volume, che supporta anche NFC e quindi il pagamento senza contanti. Potrebbe anche essere possibile collegare Mi Band e smartphone tramite NFC, cosa che Xiaomi non ha ancora confermato né negato.

Anche l'impermeabilità è stata migliorata e il braccialetto è impermeabile fino a 5 ATM, che corrisponde ad una profondità di 50 metri, in modo da poter finalmente indossare il nastro senza esitazioni durante il nuoto. 

Caratteristiche

Oltre alle nuove funzioni, il Xiaomi Mi Band 3 è naturalmente anche in grado di padroneggiare le caratteristiche familiari del suo predecessore. Il cardiofrequenzimetro misura la frequenza cardiaca di chi lo indossa. Ora dovrebbe anche funzionare un po' più precisamente, dato che Xiaomi ha lavorato sul posizionamento del braccialetto in modo che sia più saldo sul braccio. 

Il contapassi indica la distanza percorsa giornalmente a piedi e convertita in chilometri. Ricorda inoltre di alzarsi se si è seduti a lungo. È anche possibile impostare un obiettivo giornaliero di passi da raggiungere e il Mi Band si congratula non appena si raggiunge il traguardo.

 

Anche se queste sono le caratteristiche principali di un fitness tracker, sono i piccoli dettagli che hanno reso il Mi Band 2 così fantastico. Tra questi c'è, ad esempio, la sveglia intelligente che ti sveglia durante una fase di sonno leggero (tramite l'app Notify & Fitness). Anche la possibilità di sbloccare il vostro smartphone tramite Android Smartlock con il Mi Band 2 è presente anche qui. Allo stesso modo, con il Mi Band 3 non perderete alcuna chiamata, perché se volete, potete far vibrare il braccialetto.

Un punto interessante è la visualizzazione delle notifiche. Con il Mi Band 2 è relativamente limitato e viene mostrata solo l'icona dell'app. Il display più grande del Mi Band 3 ora consente una visualizzazione migliore e visualizza fino a 28 caratteri anche senza applicazioni di terze parti. È anche possibile scorrere a destra e leggere il resto del messaggio. Per me, oltre al display migliore, questo è uno dei principali miglioramenti. 

Stessa durata nonostante il display più grande?

Xiaomi Mi Band 2 è stato finora il braccialetto per il fitness più popolare, soprattutto grazie alla durata della batteria. Il Mi Band 3 è dotato di una batteria più potente da 110 mAh, che dovrebbe fornire alla fine per un periodo di funzionamento di circa 20 giorni. In questo modello il GPS non è stato più utilizzato, il che avrebbe ulteriormente limitato la durata. Per quanto mi riguarda, con il Mi Band 2 la durata è di circa due settimane e in questo periodo misura il mio polso in modo permanente (anche durante il sonno), ricevo le notifiche (ad esempio WhatsApp) e mi sveglio la mattina. Il Mi Band 3 deve confrontarsi con questi valori.

 

Xiaomi utilizza anche il Bluetooth 4.2 LE, le prime versioni di Mi Band 2 utilizzavano ancora il Bluetooth 4.0. Questo dovrebbe rendere la connessione ancora più stabile e, soprattutto, più veloce. La ricarica funziona con un caricabatterie simile a quello del modello precedente. Il Mi Band 2 può anche essere caricato con il caricabatterie del Mi Band 3, ma purtroppo non funziona il contrario.

Conclusione

Il Mi Band 3 è sicuramente un braccialetto per il fitness interessante, ma a prima vista non apporta molte novità. Tuttavia se si considera il display touchscreen più grande e luminoso, si osserva un netto miglioramento. Il Mi Band 3 così come il Mi Band 2 è un ottimo dispositivo, soprattutto in considerazione del prezzo. Non vedo un grande salto in avanti rispetto al suo predecessore in termini di funzionalità, ma lo utilizzerò ancora un po' per sicurezza.

 Vi è piaciuto questo articolo? Seguiteci anche su Facebook per non perdere gli ultimi articoli di PandaCheck! ;-)

Vedi il gadget » 

« Post precedente Post successivo »