Notice! Do you want to check out our English website?
28/01/2019

Gli smartwatch, o orologi intelligenti, sono sempre più diffusi e tutti desiderano indossarne uno. Ed è proprio per questo motivo che abbiamo voluto proporvi la recensione dello smartwatch Ticwatch E. Si tratta di un modello più vecchio rispetto ai nuovi Ticwatch E2 e S2, ma vogliamo capire se vale ancora la pena investire in uno smartwatch un po' meno recente. Se anche voi siete curiosi di saperne di più su questo tema, continuate a leggere la nostra recensione!

Smartwatch Ticwatch E

disponibile su Geekbuying a 109,99€ (con codice sconto: 7LW9GH79 )

Dati tecnici

Modello: Ticwatch E

Display: OLED da 1,4 pollici, risoluzione: 400 x 400 pixel

Processore: MTK2601, dual core a 1,2 GHz

Memoria principale: 512 MB

Memoria interna: 4 GB, non espandibile

Batteria: 300 mAh

Connettività: Bluetooth 4.1, WiFi 802.11 b/g/n, GPS, GLONASS

Sistema operativo: Wear OS, compatibile con Android, iOS

Caratteristiche: Frequenza cardiaca, contapassi, notifiche, telefono, notizie, Google Play Store, Google Maps, Camera/Music Remote Control

Dimensioni display: 44 mm x 13,55 mm - Cinturino: 160 x 20 mm

Peso: 41,5 g

Contenuto della fornitura: Ticwatch E, stazione di ricarica, cavo USB, manuale di istruzioni

Ticwatch E: smartwatch semplice e diretto

Anche nel Ticwatch E, il produttore aderisce al design piuttosto classico dell'orologio. Qui troviamo un "quadrante" rotondo al posto di un design quadrato. Per quanto riguarda lo schermo, si tratta di un display OLED touch screen con un diametro di 1,4 pollici. Il pannello espositivo è protetto anche con vetro Sapphir.

 

 

La E in Ticwatch E sta per "Express" e indica anche il percorso nel design dell'orologio. Il design è abbastanza semplice e diretto. È disponibile nei colori bianco e nero; ulteriori varianti di colore sono disponibili con il Ticwatch S. Il cinturino è tutto nero o bianco ed è realizzato in silicone. Si tratta di una buona idea se volete fare sport con il vostro orologio, ma in un'occasione più raffinata, un cinturino in pelle come nello smartwatch Mijia SYB01, è più elegante.

 

 

 

Sul lato inferiore dello smartwatch, dotato di protezione IP67, è presente sia un cardiofrequenzimetro che un connettore a pin magnetico per la ricarica dell'orologio. Lo spessore di 13,55 mm rende l'orologio più ingombrante rispetto al Ticwatch 2 con uno spessore di 11,95 mm.

 

 

 

Comfort e lavorazione

In qualità di produttore, Mobvoi attribuisce grande importanza al design e alla lavorazione, dopo tutto, i loro prodotti non sono nemmeno molto economici. Anche se alcuni produttori cinesi di orologi smartwatch potrebbero non essere all'altezza dello standard, il Ticwatch E riesce a distinguersi per la sua eccellente fattura. La finitura nera opaca del Ticwatch è estremamente buona, non ci sono spigoli vivi e le caratteristiche tecniche come i contatti dorati o il cardiofrequenzimetro sono racchiusi con precisione nell'alloggiamento in plastica.

 

 

 

A proposito di plastica: molti preferirebbero forse un alloggiamento metallico, ma il produttore riesce a mantenere basso il peso complessivo utilizzando questo materiale. Il fatto che la superficie di appoggio sulla pelle è arrotondata sui lati è un bene per l'ergonomia, ma l'orologio sembra ancora un po' goffo.

Il display AMOLED è l'aspetto più importante

Lo schermo con un diametro di 1,4 pollici mi ha convinto nel test. La risoluzione di 400 x 400 pixel permette una buona nitidezza. Dopotutto, il display ha lo scopo di facilitare la lettura di icone e font. E sicuramente si può. Di solito, anche il più basso dei cinque livelli di luminosità è sufficiente, ma fuori al sole bisogna alzarlo un po'.

 

 

 

Anche i colori mi hanno convinto, dopo tutto l'intensità del colore è superiore alla media per un display così piccolo. Anche la sensibilità di risposta è molto solida, il touchscreen di solito reagisce direttamente agli input, ma di tanto in tanto ci sono lievi ritardi, che sono più probabilmente dovuti al processore o al software. Poiché si tratta di un display AMOLED, possiamo utilizzare anche il display Always On display qui.

Funzionamento

Il Ticwatch E funziona secondo lo stesso principio della maggior parte degli Smartwatch. Il punto di partenza è il quadrante vero e proprio. Uno swipe a destra fornisce l'accesso al Google Assistant, uno swipe a sinistra fornisce informazioni sul fitness sui passi compiuti e sulle calorie bruciate. È anche possibile iniziare un allenamento, ma prima è necessario scaricare l'app "TicÜbung". Con uno swipe si apre il centro di controllo con opzioni di regolazione rapida come la modalità di volo, la luminosità o il volume. Uno swipe in direzione opposta visualizza le notifiche correnti.

Il Ticwatch Express ha un solo pulsante fisico situato sul bordo sinistro dell'orologio. Questo serve da un lato per aprire il menu o dall'altro lato come pulsante posteriore, a seconda di dove ci si trova attualmente nel sistema operativo. Premendo e tenendo premuto il tasto funzione si attiva anche l'assistente di Google.

 

Hardware conosciuto, nessuno slot per schede SIM

Il cuore è il processore dual-core MediaTek MTK MT2601, che dispone di una frequenza di clock di 1,2 GHz. Questo è stato utilizzato anche nel Ticwatch 2 e ha garantito un funzionamento regolare. Per questo sono necessari 512 MB di RAM e 4 GB di memoria interna.

 

 

 

Connettività

Inoltre, il produttore utilizza anche un po' più di hardware. Bluetooth 4.1 LE fornisce la connessione allo smartphone, 802.11 b/g/n WiFi porta lo smartwatch a internet locale. Internet mobile non funziona con il Ticwatch E, perché Mobvoi fa a meno di uno slot SIM - un vero peccato! Per questo ci sono altoparlanti e microfoni, GPS, A-GPS e GLONASS e vari sensori. Il NFC purtroppo non è disponibile.

 

L'integrazione dello smartwatch in Internet locale funziona senza problemi. Per fare ciò, basta seguire le istruzioni dell'orologio, tutto il resto è autoesplicativo. Non abbiamo incontrato alcun problema con Android o iOS nel test. A proposito: l'applicazione WearOS è indispensabile sul telefono cellulare. Alcuni comandi e ingressi funzionano solo con l'applicazione, quindi per alcune applicazioni si dovrebbe avere entrambi a portata di mano. 

La velocità è anche appropriata. La connessione Bluetooth p stata un po' fastidiosa, perché si interrompeva rapidamente o non si ricollegava automaticamente. Durante il mio periodo di prova, il collegamento tra Ticwatch e smartphone veniva spesso interrotto, così ho dovuto prima riconnettere lo smartwatch sullo smartphone tramite WearOS.

Ora con Wear OS invece di TicOS

Molti smartwatch cinesi hanno una buona descrizione sulla carta, ma poi non hanno un software ottimizzato. Nel Ticwatch 2, il produttore aveva utilizzato il TicOS di propria produzione, ora invece è passato al Wear OS di Google. In questo modo si ha accesso a quasi tutti i servizi di Google Play Store, Google Assistant o Google Mail. Le applicazioni di terze parti possono anche essere installate, naturalmente. Tra di loro per esempio Spotify, Facebook Messenger o Uber.

L'applicazione Wear OS viene utilizzata su uno smartphone o iPhone Android/MIUI. Questo richiede almeno Android 4.3 o iOS 8.  

Il set di funzioni è piuttosto buono. Prima di tutto si hanno le tipiche funzioni di fitness come cardiofrequenzimetro, contapassi, monitoraggio del sonno e altro ancora. I dati possono essere valutati e raccolti. Per questo è possibile utilizzare Google Fit, Runtastic o Strava. Spotify e Google Play Music sono disponibili per ascoltare musica, ma Spotify è solo un controllo Bluetooth su un altro dispositivo.

Poiché il Google Play Store è preinstallato, avete la possibilità di scaricare da soli le applicazioni. Naturalmente, la scelta è molto più limitata rispetto allo smartphone Google Play Store. Almeno sono adattati all'orologio e funzionano senza intoppi, solo con un browser ho notato problemi. Attraverso la connessione Bluetooth con lo smartphone sono presenti anche notifiche ed è possibile rispondere alle chiamate. Tuttavia, queste chiamate non possono essere effettuate tramite l'orologio perché vengono inoltrate allo smartphone.

 

Batteria

La batteria è in media di 300 mAh, il produttore dichiara un tempo di funzionamento di 48 ore, ma questo non ha funzionato con il Ticwatch, ma dipende dall'uso individuale.

 

Tuttavia, il cavo di ricarica in dotazione riesce a ricaricare l'orologio in tempi relativamente brevi.

Conclusione

Non è facile valutare sensibilmente un modello un po' più vecchio. Il Ticwatch E funziona abbastanza bene nel complesso, è semplice ma ben realizzato e offre una gamma ragionevole di funzioni. Il sistema operativo WearOS ha sia aspetti positivi che negativi. Dà un sacco di funzioni ed è possibile installare alcune applicazioni in seguito. Ma a volte non funziona così velocemente.

Tuttavia, le prestazioni e le opzioni di connettività non soddisfano ancora pienamente il potenziale dell'orologio. Il processore è purtroppo un po' troppo lento. Anche la breve durata della batteria non mi piace personalmente, sono abituato a una dimensione completamente diversa. 

Di per sé, il Ticwatch E è ancora un solido Smartwatch, che vale i suoi soldi in un prezzo d'offerta di circa 100€.

Vi è piaciuto questo articolo? Seguiteci anche su Facebook per non perdere gli ultimi articoli di PandaCheck! ;-) 

Vedi il gadget » 

« Post precedente Post successivo »