14/12/2017

In passato, Vernee ha puntato soprattutto nella realizzazione di smartphone economici. Ultimamente invece con il Vernee Mix 2 ha presentato un cellulare di media classe e discreto anche dal punto di vista estetico. Adesso per Vernee è arrivata l'ora di sperimentare anche cellulari dai display di grandi dimensioni e con il Vernee M5 ha immesso nel mercato uno smartphone da 5,2 pollici. Noi lo abbiamo testato e abbiamo cercato di scoprire le sue caratteristiche. Se anche voi volete saperne di più, continuate a leggre la nostra recensione!

Dati tecnici

  • Display: 5,2 pollici (1280 x 720p)
  • Processore: MTK6750 (1.5GHz, Octa Core)
  • Chip grafico: Mali-T860 MP2
  • RAM: 4GB
  • Memoria interna: 32/64 GB, per microSD estendibile a 128 GB
  • Fotocamera principale: 13,0 MP
  • Fototcamera frontale: 8,0 MP
  • Batteria: 3300mAh
  • Connetività: banda LTE 1/3/7/20, A-GPS, BT 4.0, GSM, WiFi, micro-USB
  • Caratteristiche: Sensore impronte digitali, tasti sensore, collegamento cuffie,  Dual Nano SIM
  • Sistema operativo: Vernee OS 1, basato su Android 7.0
  • Dimensioni: 14,7 x 7,26 x 0,69 cm
  • Peso: 144 grammi

Design

Il design del Vernee M5 non è una grossa sorpresa. In nero semplice, dispone di angoli arrotondati, una fotocamera frontale e principale, regolatore del volume, pulsante di accensione, un sensore di impronte digitali (sul retro) e uno slot per due SIM o una SIM e una MicroSD. Con il cosiddetto design "2.5D Curve" – che implica un display arrotondato e un alloggiamento in metallo – si ha una sensazione confortevole nel portarlo. Lo smartphone da 6,9 mm e 144 gr è stato progettato per essere tenuto comodamente in mano. Questo grazie anche alla diagonale delo schermo di 5,2 pollici.

È dotato di una dual camera e quindi il retro sembra quasi "vuoto". Le foto dell'M5 non sono affatto male, ma ne parleremo ampiamente in seguito.

La scocca in alluminio in nero opaco rende lo smartphone raffinato e pregiato. A volte rimangono le impronte delle dita, ma non più di quello che accade nei normali smartphone con retro in vetro o in ceramica. La lavorazione è perfetta, non ci sono fessure o imperfezioni. Accanto alla porta micro USB, l'alloggiamento è avvitato.

Display

Il Vernee M5 è dotato di un display LCD IPS da 5,2 pollici da 720p e una densità di pixel di 282ppi. Niente di eccezionale per uno smartphone di media classe, ma va bene.

Prestazioni

In questo smartphone troviamo un processore octa core MediaTek MTK6750 (4 x 1.5 GHz ARM Cortex-A53 + 4 x 1.0 GHz ARM Cortex-A53), che insieme a una RAM da 4GB garantisce abbastanza potenza per i giochi e le applicazioni quotidiane. Si può scegliere inoltre fra una memoria interna da 32 GB o da 64 GB, estendibile fino a 128 GB tramite scheda microSD. Il M5 supporta LTE e Bluetooth 4.0 per una connessione costante. Con Android 7.0 Nougat già installato si ha una versione attuale del sistema operativo di Google.

Durante il test ci sono stati tre aggiornamenti del sistema: è davvero molto in così poco tempo. I risultati del test benchmark assommigliano a quelli di HOMTOM S8 o di UMIDIGI Note C.

Batteria

La capacità della batteria di 3300 mAh non è eccessiva ma va bene insieme alla CPU presente. In generale, si ha una durata di 7,5 ore: non è male, ma personalmente mi sarei aspettata di più. Grazie al display più piccolo e a una risoluzione di 720P, il Vernee M5 consuma meno.

Con un utilizzo normale la batteria dura più di due giorni; utilizzandolo intensamente invece circa un giorno e mezzo.

Fotocamera

Il Vernee M5 è dotato di una fotocamera principale di 13 megapixel e una fotocamera frontale da 8 megapixel. Le foto scattate durante il giorno sono buone, di sera un po' meno. Naturalmente la loro qualità non può essere paragonata a quella di smartphone superiori con fotocamere eccellenti, ma per la classe di prezzo va bene.

Se si prova a fare una foto e a mettere a fuoco l'oggetto, si sente un bip molto forte. Disattivarlo è piuttosto problematico: al centro della App Camera Mute (Play Store) è possibile disattivare l'audio.

La modalità HDR (a destra) non apporta grandi vantaggi secondo me, anche se questo dipende anche dal soggetto e dalla luminosità. Con buone condizioni di luce, la fotocaera scatta davvero buone foto. 

Rispetto agli scatti con luce buona, quelli al buio sono peggiori. Facendo un paragone con altri smartphone, però, si riescono a riconoscere gli oggetti al buio anche se le immagini sono sfocate.

Conclusione

In generale, il Vernee M5 fa una buona impressione. L'alloggiamento e il design sembrano pregiati e grazie al display di dimensioni ridotte di arriva dappertutto. La durata della batteria è buona, ma leggermente inferiore alle mie aspettative. I risultati del test benchmark confermano la sensazione positiva dello smartphone. Solo la fotocamera rappresenta un piccolo aspetto negativo, soprattutto in considerazioni delle foto con scarse condizioni di luce. Si tratta dunque di un buon smartphone rispetto anche alla classe di prezzo.

Vi è piaciuto questo articolo? Seguiteci anche su Facebook per non perdere gli ultimi articoli di PandaCheck! ;-)

Vedi il gadget »

« Post precedente Post successivo »