31/10/2017

Abbiamo già testato i robot aspirapolvere T370 e HXS-C1 di Haier XShuai e finora siamo rimasti molto soddisfatti del piccolo aiutante quotidiano. Oggi torniamo a parlarvi di un robot aspirapolvere della stessa famiglia, l'Haier XShuai HXS-C3, che rappresenta un mix tra dispositivo di supporto nelle faccende domestiche e telecamera di sorveglianza. Abbiamo deciso di metterlo alla prova per scoprire se le sue funzioni sono valide. Se anche voi colete saperne di più, continuate a leggere la nostra recensione!

Dati tecnici 

  • Potenza di aspirazione: 1000 pa (confronto: ILIFE A4: 1000 pa, Haier XShuai T370: 1500 pa)
  • Livello sonoro: 70 dB
  • Batteria: 2600 mAh
  • Tempo di lavoro: 120 min.
  • Tempo di carica: 5 h
  • Contenitore polvere/Seratoio acqua: 0,83 l, 0,3 l
  • Dimensioni: 34,0 x 34,0 x 9,0 cm
  • Peso: 3,2 kg
  • Caratteristiche: sensore gyro, funzione lavaggio pavimenti, controllo con App, fotocamera 2 MP, videotelefonia, controllo Alexa

Contenuto della confezione dell'Haier XShuai HXS-C3 

La confezione dell'Haier XShuai HXS-C3 non è particolarmente ricca, ma troviamo un accessorio interessante: oltre al controllo tramite App, nella confezione troviamo un telecomando. In questo modo, chi non vuole fornire i propri dati utilizzando la connessione Wi-Fi, può puntare sul telecomando. All'interno della confezione troviamo anche: 

  • il telecomanod (senza le due batterie AAA necessarie)
  • un serbatoio dell'acqua da 0,3 l
  • un panno per la funzione di lavaggio dei pavimenti
  • un ricambio per il filtro HEPA
  • due teste della spazzola aggiuntive (altre due sono giò montate sul robot)
  • la stazione di carica incluso il cavo di carica UE
  • strisce adesive per fissare la stazione di carica alla parete
  • istruzioni in più lingue

Design e lavorazione 

A prima vista l'Haier XShuai HXS-C3 ha un aspetto massiccio e con una dimensione di 34,0 x 34,0 x 9,0 cm è anche più largo rispetto ad altri robot aspirapolvere. Il peso di 3,2 kg rientra però nella media. In ogni caso, l'aspetto esteriore del robot aspirapolvere non mi dispiace. Il display LC che si trova sulla parte superiore è chiaro e anche la combinazione di colori blu-grigio è ben scelta.

Un aspetto molto interessante è che finalmente Haier ha trovato una soluzione posizionando il pulsante on/off nella parte laterale del robot aspirapolvere e non nella parte inferiore come nella maggior parte di altri robot apirapolvere. Non molto bello è invece il forte odore di plastica quando si apre la confezione dell'Haier. L'odore se ne va presto, ma condiziona un po' la prima impressione.

In generale, possiamo dire che l'Haier XShuai HXS-C3 presenta una buona lavorazione, i pezzi singoli sono ben fissati tra loro conferendo un aspetto compatto. Ciò è stato confermato anche durante il nostro test, visto che nonostante alcune collisioni, il robot aspirapolvere è rimasto intatto. Molto particolare è la telecamera installata nella parte posteriore, nella quale si può cambiare la prospettiva.

Come nella maggior parte di robot aspirapolvere, nella parte inferiore si trova un contenitore per la polvere protetto da un coperchio rimovibile. Questo contenitore ha una capienza di 0,83 l, più dei contenitori di altri robot che abbiamo testato finora. In questo modo, non è necessario svuotare il contenitore dopo ogni processo. Un altro aspetto positivo è che è possibile rimuovere la polvere dal contenitore senza entrare in contatto con essa: ottimo per chi è allergico alla polvere!

La stazione di carica 

Dopo una carica di circa 5 h alla stazione di carica, il XShuai è carico e pronto all'uso. È possibile vedere lo stato di carica sia sul display che sulla app. La stazione di carica non è molto elegante, ma è stata concepita più come un attrezzo funzionale. Secondo me, si tratta di un aspetto negativo perché la stazione di carica si trova di solito in una camera in vista.

Il robot riconosce la stazione di carica tramite i sensore IR presenti nella parte superiore. Durante il processo di carica il robot deve essere spento. Si può caricare anche solo tramite il cavo dicarica non utilizzando la stazione di carica, ma si consiglia di utilizzarlo solo in casi eccezionali.

Il riconoscimento della stazione è avvenuto quasi sempre senza problemi, nel nostro test quattro volte su cinque. Si tratta di un valore buono perché molti robot aspirapolvere hanno numerosi problemi a ritrovare la stazione.

A ciò si aggiunge il fatto che l'aggiornamento del firmware tramite App può essere seguito solo alla stazione di carica, perché l'aggiornamento richiede troppa batteria.

Performance dell'Haier XShuai HXS-C3 

Il XShuai HXS-C3 lavora con due teste di spazzola. I robot aspirapolvere più recenti possiedono, insieme alla modalità spot, wall e automatica, una modalità zig-zag. Questa fa sì che il robot si muova in linea retta e in diagonale.

In combinazione con il sensore gyro integrato che supporta il robot nell'orientamento, questa modalità funziona molto bene. Anche la modalità automatica funziona anche bene.

La modalità spot non è proprio perfetta, ma in ogni caso è necessaria quando si deve pulire approfonditamente solo una parte della stanza. Con questa modalità il robot gira intorno a se stesso. 

La funzione wall funziona molto bene, l'Haier procede lungo la parete in tutta la stanza. Tuttavia il robot non sempre riesce a raggiungere tutti gli angoli.

Il XShuai impiega circa 120 minuti di lavoro, che va bene per appartamenti inferiori a 100 m². Il volume di 70 dB è un po' alto per un robot aspirapolvere.

Durante il controllo tramite telecomando o App, il robot emette dei suoni che indicano di aver finito il lavoro. È possibile silenziare l'Haier XShuai HXS-C3 sia con il telecomando sia con i tasti del volume del display.

La programmazione del punto di inzio funziona senza problemi ed è molto semplice. L'unico aspetto negativo qui è che si può fare solo tramite app e non con il telecomando. È anche possibile avviare e fermare l'HXS-C3 anche tramite glie elementi di controllo al dis otto del display.

Gestione degli ostacoli e tappeti

Uno dei punti più importanti per un robot aspirapolvere secondo me è la gestione degl ostacoli. Molti robot aspirapolvere non riescono a oltrepassare un tappeto oppure ostacoli maggiori di 2 cm. L'Haier XShuai HXS-C3 non vede però il tappeto come un ostacolo e piuttosto che aggirarlo prova a salirci su con successo.

La gestione degli ostacoli è molto positiva: riesce a riconoscere in tempo gli ostacoli, frena prima dei mobili e si muove senza oscillare.

Solo nell'ILIFE V5S Pro la gestione degli ostacoli è migliore. Nei robot aspirapolvere senza misurazione della camera è comprensibile. Nel caso delle pareti dritte il robot decide di attivarsi nella modalità wall, poi si reimposta nella modalità di pulizia.

Funzione di lavaggio dei pavimenti dell'Haier XShuai HXS-C3 

In linea di massima, la funzione di lavaggio dei pavimenti dei robot aspirapolvere non sostituisce mai quella vera e propria. La funzione di lavaggio dei pavimenti dell'Haier XShuai HXS-C3 funziona bene, ma non perfettamente, forse per le dimensioni ridotte del serbatoio dell'acqua.

Dopo aver riempito il serbatoio dell'acqua lo rimettiamo nella parte inferiore del robot. Sul serbatoio va appiccicato il panno. La preparazione di questa funzione è molto semplice ma il lavaggio in sé non è convincente. Il HXS-C3 non riesce a distribuire l'acqua in modo uniforme.

Huiba: la App del robot aspirapolvere

Installazione della App 

La connessione tra l'HXS-C3 e la App (Huiba su Android, iOS) è molto semplice. Durante la registrazione è necessario inserire un numero di telefono in cui si riceve un codice di verifica tramite SMS. 

Successivamente si inserisce la password Wi-Fi, si scansiona il QR code e si aspetta il rumore di conferma. Dopo circa cinque minuti possiamo iniziare a utilizzare il robot. 

Controllo con la App 

Connettendo la app al robot aspirapolvere si sente un segnale a cui il robot risponde con una melodia. A connessione avvenuta sul display compare il simbolo di un sole. Anche spegnendo completamente il robot, il XShuai si connette automaticamente al Wi-Fi quando lo si riaccende.

Una volta aver collegato il robot alla app, si può vedere lo stato della batteria e la modalità impostata. Dopo aver pigiato il pulsante del robot sullo smartphone, cambia la vista in quella della fotocamera dell'XShuai.

La fotocamera dell'Haier XShuai 

La caratteristica più dubbia è la fotocamera integrata. Il produttore cinese la pubblicizza come una sostituta della telecamera di sorveglianza. Per fare ciò però  necessario lasciare il robot acceso, possibilmente davanti alla porta. Onestamente però non credo che si riesca a utilizzare il robot come un sostituito di una telecamera di sorveglianza.

Durante il primo utilizzo della fotocamera è necessatrio calibrarla. Ciò funziona con un semplice movimento delle dita. Nel mio smartphone l'immissione e l'emissione vocale ha funzionato molto bene. Tuttavia la risoluzione della fotocamera non è molto buona e i colori non sono perfetti.

Tuttavia è possibile caricare le foto direttamente tramite la app nei social network quali Instagram, Twitter ecc.

A differenza delle altre fotocamere, qui è possibile sollervarla fino al soffitto. La fotocamera trasmette l'immagine allo smartphone senza ritardo. Tuttavia, non vale la pena spendere qualcosa in più per avere una fotocamera nel robot aspirapolvere. 

 

Controllo Alexa 

Tramite Alexa di Amazon e altri altoparlanti intelligenti è possibile avviare e arrestare il robot aspirapolvere oppure programmarli a voce.

Conclusione 

Personalmente sono un fan dei modelli ILIFE perché presentano un buon rapporto qualità-prezzo. Questo è un difetto dell'Haier XShuai HXS-C3 che costa motlo di più rispetto ai modelli precedenti.

Tuttavia il HXS-C3  ha molte caratteristiche positive: la gestione degli ostacoli e la pulizia dei tappeti. L'Haier è un buon aspirapolvere. Nonostante non abbia la funzione di misurazione dello spazio, si orienta bene nello spazio. Peccato per la risoluzione della fotocamera e la funzione di lavaggio dei pavimenti.

Se il prezzo fosse inferiore, la consiglierei senza alcun dubbio. 

Aspetti positivi: 

  • lavorazione
  • programmazione semplice del robot aspirapolvere
  • utilizzabile anche senza App
  • buoni risultati di pulizia
  • ottima gestione degli ostacoli e dei tappeti
  • diverse modalità di pulizia

Aspetti negativi:

  • prezzo elevato
  • nessuna misurazione della stanza
  • risoluzione debole della fotocamera
  • funzione di lavaggio dei pavimenti
  • App richiede il numero di cellulare per la registrazione

Vi è piaciuto questo articolo? Seguiteci anche su Facebook per non perdere gli ultimi articoli di PandaCheck! ;-)

Vedi il gadget »

« Post precedente Post successivo »