Notice! Do you want to check out our English website?
29/08/2018

Il mini drone Tello è stato sviluppato da RYZE Tech, ma in collaborazione con DJI (e Intel), tanto che lo troviamo anche nell'elenco del negozio del produttore cinese. Esternamente, assomiglia ai droni Spark e Mavic Air, ma è molto più conveniente con un prezzo di circa 100 euro. Con un prezzo simile e una produzione promettente, non potevamo di certo farci sfuggire l'occasione di metterlo alla prova. Se anche voi volete saperne di più, continuate a leggere la nostra recensione!

 

Specifiche tecniche

  • Modello: RYZE Tello (alimentato da DJI)
  • Dimensioni: 92,5 x 98 x 41 mm
  • Peso: 96 g
  • Batteria: 3,8 V 1100mAh LiPo
  • Tempo di volo: <13 minuti
  • Risoluzione della fotocamera: 5MP
  • Risoluzione video: HD (1280 x 720p) @ 30 fps
  • Caratteristiche: capovolgimenti a 360°, mantenimento dell'altitudine, EIS

Ryze Tech è anche una società cinese con sede a Shenzhen, e ha sviluppato il drone in collaborazione con il leader del settore DJI. La loro esperienza è stata ovviamente messa a frutto, perché Tello ha alcune caratteristiche che non ci si aspetterebbe necessariamente in questa fascia di prezzo. A proposito, Intel è stata coinvolta anche nello sviluppo e fornisce il processore integrato nel drone.

Elaborazione e design

A prima vista, il Tello assomiglia a un piccolo Spark. Il Tello sembra un buon drone, e la lavorazione è anche impeccabile. Il materiale è di alta qualità, niente traballa e non vi sono fessure. Con una lunghezza di soli 10 cm è il più piccolo drone di DJI finora, anche lo Spark è più grande.

 

I quattro protettori delle eliche sono inizialmente già assemblati, ma possono essere rimossi. Sotto i motori sono presenti piedini in gomma indurita. La porta micro-USB a destra, il pulsante di accensione a sinistra, il vano batteria dietro e la fotocamera davanti: ecco gli altri dettagli.

 

Funzioni

C'è una funzione automatica di decollo e atterraggio; è anche possibile far partire il drone da mani tese. Tutto sommato, il divertimento nel pilotaggio e un funzionamento semplice sono in primo piano. Il dispositivo è indirizzato anche a principianti e bambini. Il drone può anche ribaltarsi (Spark e Mavic Air non possono) e, come una caratteristica speciale, è anche programmabile con Scratch o Tello SDK. 

Per quanto riguarda il divertimento in volo, Tello è molto soddisfacente. Raramente, si è pilotato bene un drone con controllo smartphone. Gli ingressi sono ben implementati, il controllo automatico dell'altezza funziona anche molto bene e mantiene l'altezza precisa a pochi centimetri. Solo il breve "spazio di frenata" del drone è notevole. Se si arresta l'input, questo rallenta per un momento e si arresta dopo una breve distanza. A ciò ci si abitua facilmente.

Ci sono due modalità di velocità, la più veloce delle quali porta il drone fino a 28 km/h. La durata del volo è di 13 minuti. Come sempre, si tratta di un valore molto ottimistico, ma si possono raggiungere senza problemi 11 minuti. Se volete, potete acquistare batterie extra (25€) e volare e scattare foto ancora più a lungo. 

Telecamera

C'è una telecamera 720p che trasferisce le immagini direttamente su uno smartphone con l'applicazione installata. La portata della trasmissione dovrebbe essere di 100 m, così come il drone dovrebbe essere in grado di volare con il telecomando (opzionale). Tuttavia, va detto che questa portata probabilmente non sarà raggiunta. Il Tello è (come vedremo) soprattutto un drone per foto, il che non permetterà di scattare foto da una distanza troppo elevata. La portata del collegamento WLAN al cellulare è generalmente sufficiente.

 

 

I video prodotti dalla fotocamera sono purtroppo di media qualità. Sebbene vi sia una stabilizzazione elettronica dell'immagine (EIS), le immagini tremano quando il drone si muove. Nel volo in avanti veloce, il drone quasi sempre si muove obliquamente verso il basso. 

Oltre alla ripresa manuale, sono disponibili anche alcune modalità automatiche per le riprese. Il Tello infatti può fare una rotazione di 360° dalla durata di circa 20 secondi e filmare. Belle caratteristiche che funzionano anche molto bene, ma che purtroppo producono anche scatti traballanti. Inoltre, a differenza del drone Mitu, le registrazioni non vengono memorizzate sul drone stesso, ma esclusivamente sullo smartphone. A seconda dell'intensità del segnale durante la trasmissione, anche in questo caso la qualità ne risente.

Le foto scattate con la fotocamera, d'altra parte, hanno un bell'aspetto.

 
 

App

L'app porta semplicemente il nome di Tello, la trovate nel Playstore e nell'App Store. Basta scansionare il QR code del manuale e sarete indirizzati al download. Alla prima accensione è necessario registrare il drone, ma questo funziona il più automaticamente possibile quando ci si connette alla WLAN.

 

L'interfaccia mostra i due stick che si utilizzano per controllare il drone, così come le informazioni importanti nella parte superiore dello schermo. Lo stato della batteria, l'intensità della connessione WLAN e l'attivazione o meno del Bluetooth vengono comunicati all'utente, oltre alla velocità e all'altitudine di volo.

I pulsanti da sinistra a destra si utilizzano per:

  • Avvio automatico (o atterraggio automatico)
  • Modalità speciali (come la rotazione descritta sopra, ma anche salti mortali o "Throw to fly")
  • Impostazioni
  • Visualizzazione delle registrazioni
  • Commutazione da foto a video e viceversa
  • Scatto/ripresa

L'applicazione consente di effettuare tutti i tipi di impostazioni. C'è anche una "guida per principianti" che spiega i controlli di base in un breve tutorial. 

In alternativa, il Tello può anche essere azionato con un telecomando Bluetooth.

Conclusione

Con circa 100 Euro il prezzo del violoncello è relativamente conveniente, anche se non è un video drone e non può essere confrontato con il DJI Spark. Un drone simile è invece il Xiaomi Mitu, che ha la stessa fotocamera. Tuttavia, entrambi i droni hanno i loro vantaggi e svantaggi. In questo caso, la memoria manca e i video traballanti.

 

Mi piace molto il controllo del Tello e le foto. La batteria è anche un po' più resistente di Xiaomi, e i pezzi di ricambio come un'altra batteria sono più facili da ottenere. Il vantaggio più grande ai miei occhi è che la frequenza WiFi del drone può essere trovata anche da tutti gli smartphone comuni.

Quindi, se siete alla ricerca di un selfie drone facile da usare con molte funzioni, sarete felici con il Tello.

Vi è piaciuto questo articolo? Seguiteci anche su Facebook per non perdere gli ultimi articoli di PandaCheck! ;-) 

Vedi il gadget » 

« Post precedente Post successivo »