Notice! Do you want to check out our English website?
25/07/2016

Il DOOGEE Smart Cube P1 è un mini-proiettore che a prima vista sembra non avere nulla di eccezionale e di essere un semplice proiettore tascabile. In realtà, il Doogee P1 è molto più di un semplice gadget e presenta caratteristiche eccezionali. Infatti, grazie al sistema operativo integrato Android 4.4, alla batteria di 4800 mAh e alle svariate modalità di collegamento tramite porta USB, questo piccolo gadget a forma di dado è una vera bomba multimediale da portare sempre in giro!

Doogee smart cube p1

Dati tecnici

  • Luminosità: 70 Lumen
  • Risoluzione: 720p
  • Capacità della batteria: 4800 mAh / 3h tempo di carica
  • Memoria: 8 GB
  • RAM: 1 GB
  • Collegamenti: 1x MicroUSB / 1x USB 2.0
  • Connessione senza fili: WiFi / Bluetooth 4.0
  • Sistema operativo: Android 4.4
  • Dimensioni: 62x62x62 mm 

Confezione e design

La confezione del videoproiettore è in cartone spesso e il suo colore è uguale a quello del Doogee. All'interno, troviamo tutto il necessario: 

doogee p1 accessori

  • videoproiettore
  • cavo micro USB
  • adattatore per la presa
  • telecomando
  • manuale utente in inglese

A prima vista, il proiettore fa una buona impressione, è ben confezionato e non sembra un giocattolino economico. Grazie al peso di circa 242 grammi, è possibile portarlo anche in viaggio.

Qualità delle immagini e luminosità

Il proiettore è dotato di un LED da 3 watt che conferisce una luminosità di 70 Lumen. Il produttore indica una durata di utilizzazione di 20.000 ore. Naturalmente, con questi valori non si può utilizzare il proiettore in spazi luminosi. Infatti, è necessario oscurare la stanza, ad esempio con tende non trasparenti, in modo che l'immagine sia più nitida. Quando c'è abbastanza buio, l'immagine è molto buona perché, con una risoluzione di 1280 x 720, il proiettore offre una sufficiente densità di pixel.

Grazie a una rotellina posta a destra del cubo, è possibile mettere a fuoco l'immagine in base alla distanza dal muro. Purtroppo il videoproiettore non dispone di un trapezio per regolare l'altezza delle immagini. 

Porta USB

Oltre alla porta microUSB pensata soprattutto per caricare la batteria, ma anche per l'adattatore USB OTG (non presente nella confezione) utilizzabile come secondo ingresso, il DOOGEE P1 dispone di una normale interfaccia USB 2.0.

doogee p1 porta usb

Sistema operativo e AirDrop

All'accensione del dado, parte automaticamente il sistema operativo Android 4.4, precedentemente installato nella memoria interna. Dopo aver effettuato tutti gli aggiornamenti Android, questo funziona normalmente e ovviamente è possibile disporre dei vantaggi di Google PlayStore. Inoltre, se si dispone di apparecchi iOS e Android, è possibile proiettare lo schermo del proprio smartphone sul proiettore.

Telecomando

doogee smart cube telecomando

Si può controllare l'Android 4.4 tramite il telecomando presente nella confezione, ma questo funziona solo se è stato inserita l'apposita USB Dongle. Ciò significa che si deve decidere tra il telecomando e la memoria di massa, cosa che personalmente trovo poco pratica soprattutto quando si vuole vedere un film da una memoria esterna o da una chiavetta USB. Per fortuna, possiamo trovare anche una app per smartphone, con la quale è possibile controllare il Sistema Android sul videoproiettore tramite WiFi. Naturalmente, il sistema supporta anche l'utilizzo di mouse e tastiera.  

Conclusione

Il proiettore DOOGEE Smart Cube P1 mi ha convinta per le tante modalità di utilizzo, grazie alla presenza di Android 4.4, AirPlay e la possibilità di trasferire lo schermo del proprio smartphone, le porte USB e la batteria. Tutte queste caratteristiche fanno sì che il proiettore possa essere portato anche in vacanza. Tuttavia non posso essere contenta della luminosità del proiettore, ma tenendo in considerazione il rapporto qualità-prezzo non posso aspettarmi di meglio. 

Aspetti positivi: 

  • rapporto qualità-prezzo
  • diversi utilizzi multimediali
  • dimensioni

Aspetti negativi:

  • luminosità
  • durata minima dell'autonomia della batteria
  • regolazione della prospettiva non disponibile

Vi è piaciuto questo articolo? Seguiteci anche su Facebook per non perdere gli ultimi articoli di PandaCheck! ;-)

Vedi il gadget »

« Post precedente Post successivo »