19/04/2018

Il produttore cinese Uwell già in passato si è cimentato nella realizzazione della serie di atomizzatori, che ha ricevuto molta attenzione e ammirazione. Dall'anno scorso è disponibile la terza generazione della serie, la Uwell Crown 3. Noi la abbiamo testata in modo approfondito per scoprire perché ha fatto tanto scalpore e per conoscere i suoi punti di forza ma anche i suoi punti deboli. Se anche voi volete saperne di più sull'Uwell Crown 3, continuate a leggere la nostra approfondita recensione!

 

Confezione

All'interno della confezione troviamo le istruzioni in tedesco e inglese, un kit con le guarnizioni di ricambio, una resistenza da 0,5Ω Coil, una da 0,25Ω, un tappo di protezione per il drip tip, un vetro di ricambio e un attrezzo per allentare la vite.

 

Fabbricazione e design

L'atomizzatore è ben realizzato ed in gran parte in acciaio inox e in quarzo. Non abbiamo riscontrato alcun errore nei materiali o di fabbricazione, anche le numerose filettature e le guarnizioni fanno una buona impressione.

 

Con un diametro di 24,5 mm e un'altezza di circa 62 mm il peso di 63 grammi (senza liquido) va bene. Sebbene l'atomizzatore sia abbastanza alto, il volume del serbatoio è si "soli" 5 ml.

Confronto con il SMOK TFV8

Il drip tip, disponibile in diversi colori, è ben saldo sul top cap grazie a due anelli di gomma.

Drip tip

Il drip tip dell'Uwell Crown 3 ha una forma conica, in modo che il liquido di condenza e il liquido vadano in direzione della resistenza. Il tappo di protezione per il drip tip in dotazione serve a non far entrare corpi estranei nel vaporizzatore durante il trasporto.

 

Serbatoi con bocchetta in alto e chiusura a vite

Per riempire l'atomzzatore è necessaro allentare il top cap, che è avvitato all'atomizzatore con una filettatura. Lo svantaggio di questo sistema di riempimento dall'alto con filettatura è che lo riempimento non può avvenire facilmente con due mani.

 

Purtroppo però si formano sempre residui di luiqudo sul top cap.

Pulizia

Come si vede dalle immagini sopra, sotto al top cap non ci sono solo le aperture per riempire il serbatoio ma anche una piccola vite da svitare per smontare l'atomizzatore.

Nel caso della vite di bloccaggio si tratta di una filettatura sinistrorsa

Per allentare la vite è disponibile un piccolo attrezzo, in alternativa è possibile utilizzare un cacciavite a testa piatta.

 

Dopo aver allentato lavite, è possibile svitare il serbatoio per cambiare ad esempio la testa dell'atomizzatore.

 

Teste dell'atomizzatore per il Crown 3

Per quanto riguarda le teste dell'atomizzatore in dotazione, si tratta di una versione da 0,25Ω e da 0,5Ω. In alcuni negozi sono disponibili anche le resistenze da 0,4Ω.

 

Come la maggior parte di resistenze, anche queste dell'Uwell Crown 3 sono sviluppate in verticale. Inoltre, l'ovatta nella parte superiore non è visibile ma ricoperta di metallo.

 

Le teste dell'atomizzatore non sono dotate di filettature ma bisogna soltante inserirle e tenerle in posizione avvitando il top cap.

 

Gusto e consumo di liquido

Per quanto riguarda il gusto, avevo già sentito solo opinioni positive sull'Uwell Crown 3 e durante il test sono rimasto soddisfatto. Rispetto all'Eleaf Melo 3, il gusto secondo me è più intenso.

Il consumo di liquido è stato molto alto, e quindi chi vuole risparmiare il liquido il Crown 3 potrebbe non fare al caso suo.

Controllo del flusso d'aria e batteria

L'Airflow Control si trova alla base dell'atomizzatore. In tutto ci sono tre aperture da 10 mm, che possono essere rimpicciolite a piacere.

Grazie alla filettaura da 510, è possibile scegliere tra un'ampia selezione di filettaure per la ricerca del supporto adeguato della batteria. Dato che il Crown 3 funziona con 70-90 Watt, è necessario prendere in considerazione un supporto per la batteria con almeno due batterie.

Conclusione

In generale, ho apprezzato molto l'Uwell Crown 3, l'atomizzatore convince per una buona fabbricazione con materiali di buona qualità. È disponibile in diverse colorazioni e si adatta a quasi tutti i supporti di batteria con una filettatura da 510. Il gusto è molto intenso. Quindi, non mi resta altro che consigliarvi l'Uwell Crown 3.

 Vi è piaciuto questo articolo? Seguiteci anche su Facebook per non perdere gli ultimi articoli di PandaCheck! ;-)  

Vedi il gadget »

« Post precedente Post successivo »