27/03/2018

Vi proproniamo oggi un'altra recensione relativa al mondo delle sigarette elettroniche, che continuano a essere molto apprezzate dagli utenti. Vi parliamo infatti dell'atomizzatore Eleaf Melo 3 o Melo 3 Mini. Si tratta di un pezzo importante in una sigaretta elettronica, che in questo caso è disponibile in due dimensioni, una da 2 ml e una da 4 ml. Noi abbiamo testato la variante più grande e in questo articolo vi parliamo di tutto ciò che abbiamo scoperto. Se anche voi volete saperne di più, continuate a leggere la nostra recensione!

 

Confezione

Tra gli accessori del Melo 3 troviamo le guarnizione di colre nero, trasparente e rosa; in genere, quella nera è preinstallata. In dotazione vi sono inoltre una resistenza da 0,3Ω e una da 0,5Ω e un manuale delle istruzioni in inglese.

 

 

 

Fabbricazione e design

L'atomizzatore in acciaio e vetro Pyrex fa una buona impressione a prima vista, ha una buona fabbricazione e non presenta alcun difetto. Anche il primo riempimento del serbatoio da 4 ml è avvenuto senza problemi. Oltre alla versione argentata, l'Eleaf Melo 3 è disponibile in altre cinque colorazioni.

 

 

Le diverse varianti di colore permettono molte combinazioni, per quasi ogni supporto batteria vi è un Eleaf Melo 3. Con un diametro di 21,9 mm e un'altezza di 48,1 mm escluso il drip tip o 61,3 mm con drip tip, l'Eleaf Melo 3 è piuttosto sottile ma non sottodimensionato. 

Drip tip

Il drip tip viene tenuto da due anelli in gomma. Si può allentare facilmente, ma nonostante ciò è abbastanza saldo da non perdersi quando è in tasca. Si tratta infatti di un drip tip in due componenti. La parte esterna è in metallo, mentre la parte interna e la parte inferiore è di plastica.

 

La parte interna di plastica ha forma conica, in modo che il liquido di condensa che si forma durante la svapata coli nel serbatoio e non nella bocca.

 

Riempimento dall'alto

Per riempire il serbatoio da 4 ml è necessario svitare muss il tappo superiore del cleromizzatore. Durante il test mi è capitato di doverlo riempire più volte mentre ero in giro. Devo dire che non è stato molto comodo e avrei preferito avere una superficie di appoggio.

 

 

Le resistenze

In dotazione troviamo due resistenze dual, una da 0,3Ω e una da 0,5Ω. Le teste degli atomizzatori sono inoltre utilizzabili sia nel iJust 2 sia nel Melo 2.

 

Le resistenze dell'Eleaf Melo 3 sono verticali. Un aspetto che ho molto apprezzato è che è stata implementata una protezione dagli schizzi a forma di griglia fine nell'apertura superiore. Questa impedisce che eventuali spruzzi si versino in bocca.

A sinistra una resistenza dello SMOK TFV8 Baby, a destra dell'Eleaf Melo 3

Nel nostro test abbiamo apprezzato maggiormente la resistenza da 0,3Ω a 60-70 Watt sia per il gusto sia per la svapata in sé. Quella da 0,5Ω ha invece 75-85 Watt. In generale, mi sono trovato bene con entrambe le resistenze. La resistenza al tiro era leggermente minore con la testa da 0,3Ω con AFC (Airflow Control) aperto. Ho utilizzato le resistenze per tre settimane e mezza finché non li ho cambiate perché non avevano più sapore.

Airflow Control

Il controllo dell'ingresso dell'aria o Airflow Control si trova sotto al serbatoio dell'Eleaf Melo 3. Questo non è direttamente visibile in questo modello, l'aria viene fatta entrare da una fessura stretta e le aperture sono protette da un anello ruotabile in metallo, con cui è possibile aumentare o diminuire l'ingresso d'aria.

 

Questo ha molti vantaggi: da una parte meno corpi esterni (polvere) entrano nella parte interna e dall'altra il flusso d'aria non può essere tappato per sbaglio. 

Per quale batteria è adatto l'Eleaf Melo 3?

Nella parte inferiore dell'atomizzatore si trova una filettatura da 510. Quindi l'Eleaf Melo 3 è compatibile con molti supporti di batteria. Noi lo abbiamo testato con SMOK Alien 220W e SMOK AL85. Ho preferito la combinazione di AL85 e Melo 3 con resistenza da 0,3Ω. Durante il test, ho provato anche una batteria Sony 18650VTC5A da 2600 mAh che ha avuto una durata di un giorno.

 

 

Conclusione

L'Eleaf Melo 3 è un atomizzatore solido che presenta un ottimo rapporto qualità-èrezzo, grazie alla buona fabbricazione e alla durata delle resistenze. Considerate che nel caso dell'Eleaf Melo 3 non si tratta di un atomizzatore adatto ai principianti perché la svapata in sub ohm è comparabile a quello dellle sigarette.

Vi è piaciuto questo articolo? Seguiteci anche su Facebook per non perdere gli ultimi articoli di PandaCheck! ;-)  

Vedi il gadget »

« Post precedente Post successivo »