28/11/2018

L'action camera Firefly 8SE di Hawkeye è un aggiornamento del modello precedente Firefly 8S ed è in grado di riprendere in 4K. I modelli sono per lo più identici, ma la nuova action camera è dotata di touchscreen. Approfittando di un prezzo convenientissimo che trovate al momento su Gearbest, la abbiamo ordinata e la abbiamo messa alla prova per scoprirne le qualità. Se anche voi volete saperne di più sulla action camera in 4K Firefly 8SE di Hawakeye, continuate a leggere la nostra recensione!

 

 

 

Action cam Hawkeye Firefly 8SE

disponibile su GearBest a 96,95€ | su TomTop a 131,84€

Dati tecnici

Risoluzione video: (NTSC) 3840 x 2160 (4K) a 30 fps, Full HD (1080p) a 120 fps

Chipset: Ambarella A12S75

Sensore di immagine/tipo/formato: Sony IMX177 (12 MP); CMOS; 1/2,3″.

Stabilizzazione dell'immagine: sì, fino a un massimo di 1080p @ 60 fps

Display: 2" touchscreen (320 x 240 pixel)

Connettività: 2.4/5 GHz WLAN; Mini-USB

Memoria: microSD (max. 128 GB)

Batteria: 1200 mAh; 3,85 V

Dimensioni: 59 x 21 x 41 mm

Peso: 70 g

Volume di fornitura: custodia impermeabile, supporti vari, viti e cuscinetti adesivi, cavo USB, microfono esterno

Caratteristiche: telecomando Bluetooth, SuperView, Selfie Mirror

Imballaggio, lavorazione e design

Prima di arrivare alle specifiche effettive della macchina fotografica, qualche parola sull'esterno. La scatola è una normale scatola di cartone, come la troviamo per la maggior parte delle action cam. Nella parte superiore si trova la fotocamera stessa avvolta nella plastica, nella parte inferiore troviamo gli accessori. Una copertina arancione è disegnata sul cartone, altrimenti completamente bianco, con il marchio e una grafica della macchina fotografica sul davanti. Sul retro troviamo tutte le specifiche importanti.

 

 

 

L'elaborazione della fotocamera è molto buona. Non ci sono bordi sporgenti. I tasti hanno hanno un piacevole punto di pressione; il vano batteria con cerniera metallica si chiude molto bene. Tuttavia, le porte sono aperte, così come lo slot per schede SD sul retro, rendendo la fotocamera più sensibile all'umidità e allo sporco quando viene utilizzata senza la custodia impermeabile. Sulla parte anteriore c'è un piccolo specchio, che aiuta con gli scatti dei selfie.

 

 

 

Il collegamento mini-USB appare un po' obsoleto, mentre altri modelli attuali come l'Yi 4K+ e l'SJ8 Pro utilizzano già l'USB-C.

 

 

 

Display (touch) e funzionamento

La differenza rispetto al suo predecessore, il Firefly 8S, è lo schermo. Qui la Firefly 8SE lascia un'impressione ottima, se non perfetta. Funziona bene e il menu è chiaro, ma non tutte le voci sono sempre riconosciute. Mi è capitato di premere ripetutamente una voce di menu senza reazione, dovendo quindi tornare indietro.

 

 

 

Il fatto che il display sia più di una piacevole aggiunta che un concetto di comando indipendente è visibile anche dal fatto che la telecamera può essere comandata completamente tramite i pulsanti. Alcune impostazioni, come la selezione della modalità di registrazione (Timelapse, SlowMo, ecc.), possono essere raggiunte solo premendo un pulsante.

 

Il vantaggio è che la telecamera può essere azionata normalmente anche tramite i tasti. Le telecamere con solo touch screen sono invece dipendenti dall'app. Qui il comando tramite i pulsanti funziona abbastanza bene, ma il display non offre il comfort aggiuntivo sperato.

Riprese con la Firefly 8SE

Risoluzioni e modalità

La risoluzione massima della fotocamera è di 4K (nativa), cioè 3840 x 2160 pixel. Qui (come anche con la Yi 4K) è possibile un frame rate di 30 fps. Nel confronto diretto con l'Yi 4K+, i colori non sono così forti e il sensore ha anche un po' più problemi di adattamento alle mutevoli condizioni di luce. Le differenze di qualità, tuttavia, sono marginali.

Il sensore giroscopico per la stabilizzazione dell'immagine funziona fino a 1080p a 60 fps. La stabilizzazione dell'immagine fa un buon lavoro e può facilmente competere con fotocamere comparabili.

La scelta di diverse risoluzioni di immagine varia da 4K a 2.7K, 2K e Full HD fino a 720p. In quest'ultimo caso, il frame rate massimo è di 240 fps, che è particolarmente utile per le riprese al rallentatore.

Per quanto riguarda le foto (qui con 12 MP), la fotocamera ha problemi con forti differenze di luminosità e retroilluminazione.

 

Firefly 8SE
Yi 4K+
 
 

Angoli di ripresa

L'angolatura è di 170°, come la maggior parte delle altre action cam. Inoltre, sia l'8SE sia l'8S sono disponibili in una versione da 90°. L'immagine stretta elimina il solito fastidioso effetto fisheye. L'angolo di ripresa può essere modificato nelle impostazioni.

 

 

 

App

L'applicazione si chiama anche Hawkeye Firefly ed è disponibile per Android e iOS. Come al solito, l'applicazione può essere scaricata scansionando il codice QR nel manuale. Tutte le impostazioni della fotocamera possono essere effettuate anche sullo smartphone. Non mi piace molto il design dell'app, ma il funzionamento è per lo più intuitivo.

 

L'estremo ritardo nella trasmissione tramite WLAN è svantaggioso. L'immagine viene visualizzata poco più di un secondo dopo: è un tempo molto lungo. E non è nemmeno il problema più grande perché la telecamera non trasmette un segnale WLAN! Non posso dire se c'è un errore di produzione nel nostro modello o se si tratta di un problema del modello 8SE. Sebbene la WLAN fosse accesa, non siamo riusciti a trovare il segnale con nessuno smartphone. Questo naturalmente limita notevolmente la funzionalità ed è un grande svantaggio. 

 

Batteria

La batteria ha una capacità di 1200 mAh. Come la fotocamera stessa, ha anche il marchio CE; viene semplicemente caricata nella fotocamera tramite USB. Se si filma in Full HD con 60 fps, ha una durata di oltre 1 ora e mezza. In 4K, la batteria si esaurisce più velocemente, ma dura comunque più di un'ora.

 

 

 

Accessori

Quasi obbligatoria è la custodia impermeabile, che non manca quasi mai in nessuna telecamera. Troviamo inoltre un supporto girevole, un supporto da manubrio, cuscinetti adesivi... insomma, tutto il necessario!

 

 

Ci sono anche alcuni extra, tra cui un set di fascette nella confezione e alcune cinghie per fissare i supporti e due con velcro. Inoltre, (non l'ho mai visto con nessuna action cam) c'è un microfono esterno con connettore mini-USB e un cavo lungo 1 m. Il manuale è in inglese e in cinese.

 

Conclusione

La Firefly 8SE è una buona action cam, ma l'aggiornamento alla Firefly 8S si limita a una nuova lente e al touchscreen. Poiché quest'ultimo non è del tutto perfetto, si può piuttosto optare per il modello precedente, che è anche più economico. Inoltre, anche i problemi con la WLAN non sono da sottovalutare. Un punto a favore per molti è sicuramente la possibilità di scattare foto RAW.

 Vi è piaciuto questo articolo? Seguiteci anche su Facebook per non perdere gli ultimi articoli di PandaCheck! ;-)  

Vedi il gadget »  

« Post precedente Post successivo »